AmbienteAttualità

Bimbi morti d’inquinamento, Emiliano contestato a Taranto

TARANTO- Dopo i 5stelle, è stato contestato anche lui, il presidente della Regione Michele Emiliano. Taranto non conosce tregua, «Solo voti volete, andatevene da qui», gli ha urlato un gruppo di manifestanti, durante la fiaccolata di lunedì sera in memoria dei bambini morti a causa dell’inquinamento. «Parliamone insieme. Se me ne vado, chi combatte per voi? Con chi parlo? Come volete chiuderla questa battaglia per la vita? Sono qui per prendermi gli sputi in faccia», ha replicato Emiliano a chi gli diceva: «Voi, ArcelorMittal, il Movimento 5 Stelle e il sindaco Melucci, vi dovete solo vergognare».
Il governatore ha partecipato alla parte finale della fiaccolata, avviata alle 18 dall’ingresso dell’Arsenale fino a piazza Carbonelli, in silenzio, con tante luci per ricordare chi “doveva vivere”: tanti, troppi piccoli. I dati epidemiologici parlano del 54 per cento in più di malattie tra i bambini rispetto al dato regionale.
Taranto si è ritrovata unita nel trigesimo di Giorgio Di Ponzio, il 15enne che ha lottato per tre anni contro un sarcoma prima di spegnersi un mese fa. La sua mamma ha avuto la forza di parlare, chiedendo unità.
Con lei anche i genitori degli altri bambini morti per il cancro e di tutte le vittime di malattie che si ritengono connesse all’inquinamento. Tra loro il papà di Lorenzo e la mamma di Syria.

La città ha rispettato il lutto cittadino, i commercianti hanno tenuto chiusi i negozi. Ma il messaggio è stato inviato anche a Roma: al presidente Mattarella, perché riconosca la medaglia al merito ai bambini di Taranto deceduti; a Papa Francesco, per chiedere un incontro in cui poter raccontare quanto accade in città. La rabbia c’è, a fronte dei decreti che consentono la prosecuzione dell’attività dello stabilimento siderurgico, l’ex Ilva ora passata ad ArcelorMittal, che ieri ha deciso di esporre le bandiere a mezz’asta, “una presa per i fondelli”, secondo i genitori tarantini.

Articoli correlati

Si è spento l’avvocato Roberto Marra. Il cordoglio di Telerama alla famiglia

Redazione

Voragine nel soffitto e crepe sul balcone, Arca Sud non risponde

Mario Vecchio

Puglia prima in Italia per la qualità del suo mare: il 99,7 per cento è eccellente

Barbara Magnani

Villaggio Marugi, condomini senza luce per 8 ore: disagi e diffide

Redazione

Formazione e tirocini internazionali, protocollo tra Its e rete degli ostelli

Barbara Magnani

Ballottaggio: ecco come si vota

Elisabetta Paladini