Inchiesta Tap, perizia ultimata

LECCE- Si attende il deposito in queste ore della superperizia che costituisce l’incidente probatorio sul gasdotto Tap. La perizia è pronta ed è stata spedita con un corriere. Destinazione la cancelleria del gip Cinzia vergine che dovrà esaminarla. Dopo la prima scadenza dei termini il gip aveva concesso infatti una seconda proroga di altri 30 giorni ai consulenti e periti, proroga i cui termini sono scaduti proprio nella giornata di ieri, 18 novembre.

L’incidente probatorio su Tap è il punto cruciale dell’inchiesta della Procura di Lecce coordinata dal pm Valeria Farina Valaori e si basa sulla questione dell’applicazione della normativa Seveso sul rischio di incidenti rilevanti, che rimetterebbe l’intera opera in discussione. Si tratta di valutare quindi se i gasdotti Tap e Snam (quest’ultimo collega il primo da Melendugno a Mesagne) siano da considerare come uno unico, benché frazionato, e se sì, se vada applicata la normativa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*