Attualità

Polemica del centrodestra in memoria di Genova. Il sindaco: i fuochi d’artificio ci saranno

LECCE – Lo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio in chiusura della festa di S. Oronzo ci sarà. Il sindaco Salvemini risponde alla richiesta di alcuni esponenti del centrodestra leccese, che lo invitavano ad annullare l’evento in memoria delle vittime del crollo del ponte di Genova. Il primo cittadino, su FaceBook spiega: “Sabato 18 agosto il Comune di Lecce ha partecipato alla giornata di lutto nazionale.
In maniera composta la comunità leccese ha commemorato quanti hanno perso la vita osservando, su mio invito, un minuto di silenzio alle ore 11.30, annullando la trasmissione del tradizionale brano di Tito Schipa alle 12 in piazza Sant’Oronzo, chiedendo agli organizzatori di manifestazioni in città di dedicare un minuto di silenzio prima dell’inizio di ogni attività. La Festa patronale, in tutte le sue componenti, è un momento al quale assegniamo l’indispensabile funzione di rinsaldare i legami tra i cittadini. I tradizionali fuochi d’artificio saranno il momento conclusivo di una tre giorni di festa”.

Articoli correlati

Alba Service affonda , è rissa nel Consiglio Provinciale ad alta tensione

Redazione

Soleto, lo strano caso della circonvallazione chiusa da 3 anni

Redazione

4 novembre – a Brindisi sono tornati in piazza cittadini e scolaresche

Redazione

Perdita di pressione sull’impianto idraulico, scatta l’allarme su un airbus

Redazione

Il piccolo tamburellista Tommy Miglietta nominato Alfiere della Repubblica

Redazione

Evitare i contagi nelle scuole di Lecce, Poli Bortone: il centrodestra chiede consiglio urgente

Redazione