Pubblicate graduatorie docenti, ma mancano le sedi di assegnazione

minerva

LECCE – Quando mancavano 40 minuti alla mezzanotte, l’Ufficio scolastico provinciale di Lecce ha pubblicato le attesissime dai docenti graduatorie definitive.

Poche ore prima c’era stato il sit in degli insegnanti. Attenzione però: le assegnazioni, quelle no, non sono state pubblicate. Quindi oggi un docente non conosce la sede dell’istituto (vicino a casa) in cui prendere servizio alle 8.00 del mattino del primo settembre e deve presentarsi nell’istituto, in qualsiasi parte d’Italia, in cui aveva la cattedra. Spieghiamo meglio: queste graduatorie consentono di avere una cattedra, in una sede più vicina a casa, per un anno a chi ha figli di un’età inferiore ai 12 anni, genitori da assistere o diritto al ricongiungimento con il coniuge.

Ma, al momento, la destinazione è ignota.

Come spiegazione al ritardo nella pubblicazione delle graduatorie è stata data la mole di lavoro e di assegnazioni -800- da trattare. I docenti non se la prendono con gli impiegati, ma pretendono di non vivere nel limbo fino all’ultimo secondo.

Il Miur fissa come termine ultimo il 31 agosto. Se si dovesse “sforare”, i docenti sono pronti ad adire le vie legali e anche a chiedere un risarcimento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*