Cronaca

Maxi sequestro di due tonnellate di cozze e ricci: due denunce

TARANTO- Maxi sequestro di cozze nere e ricci di mare “sotto misura”: a Taranto, sotto chiave finiscono oltre due tonnellate di prodotto. È il frutto dell’operazione della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto lungo la banchina pescherecci del Borgo Antico.
Lì era stata installata abusivamente una piattaforma di mitili tra i pontili galleggianti e una vasca di tre metri di diametro impiegata per l’allevamento abusivo di un ingente quantitativo di orate, che su disposizione dell’ASL sono state liberate in mare. Sanzionati quattro soggetti, responsabili a vario titolo delle violazioni riscontrate. Due di loro sono stati anche denunciati per occupazione abusiva di demanio marittimo.

Articoli correlati

Brindisi, rapina ad ufficio postale del rione Commenda. Esploso un colpo in aria

Mimmo Consales

Inseguito dai carabinieri, si schianta contro un’auto: arrestato 31enne

Redazione

Più Vigili Del Fuoco in Salento: 6 nuove squadre per far fronte alla crisi

Redazione

Percepivano il Reddito di Cittadinanza senza averne diritto: denunciati in tre dalle Fiamme Gialle

Redazione

Rapina in pieno giorno a Tuglie nello studio di un commercialista

Redazione

Tragico scontro in autostrada, muoiono il fratello e la cognata del prefetto di Foggia

Redazione