Cronaca

Acquatina, ancora abbandono. Ora insorge la comunità di Frigole: “Coinvolgeteci”

FRIGOLE- Quel pugno nello stomaco che è l’Acquatina di Frigole è diventato insopportabile. Il bacino, per la cui realizzazione sono stati spesi milioni di euro di fondi pubblici, continua ad essere in degrado e senza prospettiva, almeno per la comunità locale, che sabato pomeriggio, a partire dalle 15.30, scenderà in strada, con un corteo nella marina leccese, e spiegherà le proprie proposte.
Con uno stagno salmastro ampio 45 ettari, un canale che lo collega al mare, un sistema di griglie per l’allevamento dei pesci, le vasche in terra e in cemento, il bacino doveva essere il “punto di riferimento per la ricerca e la sperimentazione in acquacoltura per l’intera area del Mediterraneo”, finanziato nel 1994 con diversi miliardi delle vecchie lire e, da ultimo, nel 2007, con mezzo milione di euro arrivato dalla Regione Puglia, somma alla quale si sono aggiunti 100mila euro da parte dell’Università del Salento, che di quel patrimonio è il gestore.

È di quell’anno l’Accordo di programma per il completamento e il potenziamento del centro Ricerche, rimasto quasi completamente vacante. L’intero patrimonio è andato in malora ed è stato depredato.

“Si è verificato quello che molto spesso viene rimproverato all’Università: la separazione e l’estraneità rispetto al territorio; l’Università ha elaborato i suoi piani relativi al lago di Acquatina prescindendo completamente da un coinvolgimento della comunità locale”, dicono ora i cittadini del borgo, che hanno bene in mente cosa quel luogo potrebbe diventare.

Più volte è stato chiesto di promuovere un tavolo di lavoro, con le istituzioni pubbliche, società private e rappresentanti della comunità locale. Ma quel luogo, tra l’altro Sito di Interesse Comunitario (SIC), è rimasto al palo.

Articoli correlati

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Sassi contro l’autovelox sulla Lecce-Gallipoli, subito ripristinato

Redazione

“Suo figlio è nei guai, deve darci denaro e gioielli”, ancora un tentativo di truffa ad anziani

Isabel Tramacere

Giovani studentesse nel mirino di un presunto stupratore seriale: arrestato

Redazione

Morte Simone Renda, chiesta la conferma delle condanne

Redazione