Spara all’ex compagna, poi il post su Fb: “Era la fine che meritavi”. Arrestato 59enne

doc cantina salice

GINOSA – La lite furiosa, il folle gesto e alla fine  le manette. “Chiedo scusa a tutti, in particolare a mia Madre ed ai miei Figli. Teresa prenditi cura della mia Cris”. Così poche ore fa ha scritto su Facebook l’uomo attualmente ricercato per il tentato omicidio consumatosi questa mattina a Ginosa Marina.

L’uomo, Giuseppe Lama, 59enne di Castellaneta, avrebbe avuto una lite accesa con la sua ex compagna, Cristina Bruno di 51 anni, per strada. La situazione, ad un certo punto, sembra che sia degenerata: le avrebbe sparato contro  e  l’avrebbe aggredita con il calcio della pistola calibro 9×21. Subito dopo  è fuggito via credendo di averla uccisa. Da qui il suo post: “Cristina Bruno, era la fine che meritavi”, a cui ha fatto seguito la risposta di un utente: “..gli uomini devono finirla d far femminicidi..è orribile una frase simile ..vergogna., spero che la giustizia ti farà pentire”.

Ma per fortuna, la donna è  riuscita a raggiungere la sua abitazione e a chiamare i soccorsi. Immediatamente è stata  trasportata in ospedale, al Ss.Annunziata di Taranto, e fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Da una prima diagnosi avrebbe riportato due ferite al tronco e una alla testa. Se la caverà nel giro di qualche giorno.

Intanto il suo presunto aggressore ha scritto un ultimo post: “Purtroppo non ci sono riuscito”. I carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato poco dopo. L’accusa nei suoi confronti è di tentato omicidio, porto abusivo di armi ed esplosione di colpi di arma da fuoco.

foto-facebook

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*