Abbandonati al largo sul veliero, nuovo sbarco di 95 migranti

LEUCA – Abbandonati sul veliero in mezzo al mare, davanti al faro di Santa Maria di Leuca, nei pressi di punta Meliso. L’equipaggio della barca a vela sulla quale 120 migranti tra cui molti bambini hanno viaggiato, ha abbandonato uomini e donne ancorando il veliero a una ventina di miglia dalla scogliera. Il primo ad accorgersi dello sbarco è stato un carabiniere che si stava raggiungendo il posto di lavoro e che ha sentito , insieme ad un pescatore, le urla dei migranti. Due motovedette della Capitaneria di Porto e un gommone della Guardia costiera, li hanno raggiunti e all’alba hanno cominciato le operazioni di trasbordo, mentre il natante è finito sotto sequestro.

Gli stranieri si sono dichiarati di nazionalità pachistana e cingalese. C’erano uomini donne e anche molti bambini.  Ora sono in corso le indagini per capire se tra i migranti ci siano ancora gli scafisti o se siano riusciti ad abbandonare la barca prima dell’arrivo della guardia costiera.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*