Ferrovie Sud Est, Viero: “Entro pochi giorni 10 nuovi bus per il leccese”

LECCE- Dieci nuovi bus, fra pochi giorni, viaggeranno sulle strade del Salento. Dopo la prima gara andata deserta, probabilmente perché nessuno voleva avventurarsi conoscendo le casse vuote della società, Ferrovie Sud Est è riuscita a portarne a termine una seconda. I dieci nuovi bus sono a pronta consegna e questo vuol dire che nel giro di qualche giorno saranno in circolazione. Così ha – spiegato il commissario straordinario Andrea Viero a TrNews, si risponderà alla situazione di emergenza che in questi giorni si registra nella provincia di Lecce, dove al mattino i bus che servono agli studenti per raggiungere le scuole sono stracolmi oltre il possibile. A tal proposito proprio nelle prossime ore, alla fermata di Campi dove le mamme degli studenti sono in presidio permanente, ci sarà il sopralluogo del responsabile gomma di Sud Est, dell’Abate e del dirigente Mimmo Re, assieme all’assessore di Guagnano, Verdoscia.

Sul versante treni nessuna buona nuova: o meglio, ad una notizia positiva ne segue una che fa ripiombare la situazione nell’emergenza. In queste ore è rientrato in servizio un nuovo Atr, con evidente beneficio per la circolazione, ma nelle prossime ore sarà costretto a fermarsi uno dei treni che ferrovie dello stato ha messo a disposizione per sopperire alla mancanza degli Atr polacchi fermati per i problemi ai freni. Quindi, punto a e capo.

“La situazione – ha aggiunto Viero – resterà complicata nei prossimi giorni, i tempi di intervento per i treni sono fisiologicamente più lunghi, sebbene si sia provvedendo a sostituire i pezzi difettosi a tutti i convogli. Saranno necessarie almeno altre due settimane per ottenere qualche risultato visibile, la situazione è tesa – ha detto ancora – e l’intervento notturno dei vandali che versano il contenuto degli estintosi sui sedili non aiuta”.

Quanto alla situazione debitoria e alla richiesta della Procura di dichiarare fallita la società, poi mediata con il concordato preventivo, Viero ha fatto sapere di essere più fiducioso. C’è volontà da parte di tutti – ha detto – di salvare l’azienda

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*