Duplice omicidio di Campi Salentina, il pm chiede l’ergastolo per Occhineri

CAMPI SALENTINA- Ha invocato il carcere a vita per Franz Occhineri. Si tratta dell’uomo di San Pietro Vernotico, accusato di concorso nel duplice omicidio di Luca Greco e Massimiliano Marino, consumatosi nel giardino di una villa tra Campi e San Donaci. I due furono freddati a colpi di pistola e coltellate, poi buttati in un pozzo dove furono trovati due mesi dopo.
Già condannati all’ergastolo, Mino Perrino e Francesco Cippone. Il 35enne, Franz Occhineri, avrebbe, insieme agli altri due uomini, già condannati attirato le vittime in quella villa isolata dove Perrino lavorava come custode e insieme avrebbero ucciso. Poi avrebbero escogitato un complicato sistema di complicità per crearsi un alibi. Lui, invece ha sempre respinto ogni accusa, dichiarando di aver aiutato Mino Perrino nell’occultamento dei cadaveri, ma non nell’esecuzione dell’omicidio

Fondamentali anche le intercettazioni dei colloqui in carcere tra Luigi Tasco, amico dei 3 arrestati per favoreggiamento e la moglie: “quello che hanno combinato” dice, “quello che hanno fatto”, parlando sempre al plurale, tradendosi e lasciando intendere che gli autori dell’omicidio fossero più di uno.

Le armi del delitto furono ritrovate,chiaro anche il movente: i pesanti apprezzamenti nei confronti della moglie di Perrino.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*