CronacaPolitica

Cena con i soldi del Comune, condanna in Appello. Ciardo: “Processato due volte per stessa vicenda”

LECCE- Nel 2004, ricoprendo il ruolo di Presidente del consiglio comunale di Lecce, partecipò alla Bit di Milano, la Borsa internazionale del turismo. Offrì la cena a due imprenditori con i soldi del Comune e la vicenda finì in tribunale. Condannato a due anni per peculato, ora arriva la conferma in appello per Stefano Ciardo. Il conto della cena era di 173 euro e Ciardo ha sempre affermato si trattasse di un pasto offerto a due imprenditori in cui si discuteva di un’iniziativa pubblica, quella relativa ai programmi di quartiere. Prima l’ipotesi di reato era di abuso, poi fu condannato per peculato.


“Quello che in questo momento mi sento di dire con un minimo di rammarico è che per la stessa vicenda, mi trovo ad essere stato processato due volte -è il commento di Ciardo– Stessa vicenda per cui il giudice divise la missione in due parti. Su una si pronunciò lui, sull’altra venni assolto dall’ipotesi di peculato e si ipotizzò l’abuso. La Procura, sulla sentenza assolutoria, non presentò ricorso in appello. Ma si tornò in primo grado di nuovo per peculato. Ecco perché gli avvocati parlano di un macroscopico errore di diritto: non si può essere giudicati due volte per la stessa vicenda. Saremo obbligati ad andare in Cassazione.

“Io restituì immediatamente l’intero importo prima ancora che fosse effettuata qualsiasi verifica, quando si pose la questione della necessità di approfondire la rimborsabilità di quelle spese. Rimborsai subito tutto, anche ciò che spese l’altro consigliere che era con me. Sono in credito nei confronti del Comune perché restituii l’importo intero, comprensivo anche delle spese ritenute rimborsabili come i voli ed il soggiorno a Milano. E -conclude- ariprova del fatto che il Comune non avesse subito alcun danno, non si è mai costituito parte civile nel giudizio“.

Articoli correlati

Fiera del Levante, Viesti si dimette da presidente

Redazione

Trans leccesi nei guai, una denuncia ed un arresto

Redazione

Vivaisti allo stremo: “Deroga per le stime delle piante da distruggere”

Redazione

Si chiude nel bagno del supermercato con un coltello, denunciato 26enne

Redazione

Abusi su minori in cambio di soldi: arrestato un pescatore 57enne

Redazione

Tragedia in campagna: trovato morto prete leccese

Redazione