Lecce, Lerda: “Io voglio vincere sempre”

minerva

LECCE- E’ stato fallito un tentativo di avvicinamento alla vetta, a quel Benevento che oggi conta quattro punti di vantaggio sul Lecce, non l’obiettivo stagionale. Mancano ancora tantissime partite e altrettanti punti a disposizione. C’è però un obbiettivo imminente da non fallire: fare risultato a Benevento. Almeno non lasciare il Vigorito con una sconfitta e consentire alla squadra di Brini di portarsi a più sette sui giallorossi. Significherebbe tenere a bada una delle squadre che ambiscono al primo posto. Il pareggio contro il Catanzaro è stato già digerito dal tecnico giallorosso. Non potrebbe essere altrimenti per uno che deve risollevare una squadra amareggiata per il pareggio beffa e alla quale deve indicare la strada per continuare a perseguire l’obiettivo finale.

“Il pareggio l’ho già digerito e ci sono tutti i presupposti per fare bene – afferma Lerda, intervenuto telefonicamente durante la puntata di Piazza Giallorossa -. Moralmente siamo obbligati a vincere sempre. Io voglio vincere sempre sennò non posso fare l’allenatore”, aggiunge il tecnico giallorosso. Al tecnico giallorosso è stato rimproverato soprattutto la gestione delle sostituzioni e sopratutto quella di Doumbia.

“Doumbia era il migliore in campo, ma aveva fatto un’ora di grande intensità – spiega Lerda -, Carrozza ci poteva dare in quel momento maggiore freschezza atletica”.

Per la sfida di Benevento Lerda penserà forse a dei ritocchi per quanto riguarda centrocampo e attacco. Per la mediana, l’allenatore piemontese dovrebbe avere a disposizione anche Salvi mentre Bogliacino (da qualche giorno integrato nel gruppo) si dice ancora in ritardo dopo l’infortunio alla caviglia sinistra.

“Sono stato due mesi fermo, spero di poter dare una mano a partire dalla prossima settimana”, annuncia il centrocampista uruguaiano.Dall’analisi della partita passa a dispensare consigli per i compagni di squadra e l’intero ambiente.“Una vittoria ci avrebbe permesso di avvicinare le squadre che sono davanti, ma è ancora troppo presto per guardare la classifica. Siamo tranquilli e lavoriamo in sintonia con il mister”, conclude Bogliacino

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*