Pontili Otranto, Pagliaro: “Vicenda drammatica. Turismo salentino e pugliese ancora penalizzati”

LECCE- “La vicenda dei pontili di Otranto sarebbe curiosa se potessimo non considerarla drammatica.Il Consiglio dei Ministri, ha dato ragione alla Soprintendenza, accogliendo il parere del Ministero per Beni Culturali, e dunque i pontili di Otranto in inverno devono essere smontati. Così Paolo Pagliaro Presidente del Movimento Regione Salento. “Ed è strano dover sottolineare ancora una volta che opere invasive e deleterie per il paesaggio e per l’economia del territorio, come Tap e Poseidon, trovino il benestare del Governo –continua Pagliaro– mentre viene considerato ostacolo per la visibilità dalla città verso il mare, a causa della barche, un pontile che non ha nessun impatto negativo a livello paesaggistico o ambientale. Qual è il ruolo del Ministro per il Sud Barbara Lezzi ancora non lo abbiamo capito, prima si sbracciava per promettere di chiudere Tap in 15 giorni mentre adesso non si è prodigata di fare una passeggiata ad Otranto per valutare i pontili? È possibile che un Ministro per il Sud non riesca mai ad incidere in positivo?

Detto questo, auspico che le istituzioni del territorio, la Regione prima di tutto, riescano a far capire al Governo nazionale che questa non è una decisione saggia, tenendo anche conto dei costi enormi che comporterebbe tale operazione.Da anni chiediamo a denti stretti nuove infrastrutture per il Salento e ancora una volta ci accorgiamo che manca proprio la volontà di agevolare la normale crescita di questo territorio che ad ogni minima occasione viene penalizzato. Con questa decisione -conclude- ancora una volta viene danneggiato il comparto turistico salentino e pugliese; auspichiamo che le parti in causa riescano a trovare una soluzione diversa in tempi brevi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*