La storia di Maila, la piccola principessa

RUFFANO- Questa è la storia della più piccola di tre principesse: si chiama Maila, ha due occhioni scuri ed è un concentrato di dolcezza. Ha un anno e tre mesi, vive a Ruffano con mamma, papà e le due sorelline più grandi, di sei e tre anni. Questo splendore di bambina è nata con il megauretere, una dilatazione dell’uretere dovuta a un’ostruzione, a causa del quale è stata sottoposta, lei così piccolina, già a diversi interventi. E un altro, che si spera sia definitivo, l’attende.

Andare avanti con tre bambine da mantenere e, soprattutto, assistendo in tutto e per tutto Maila, per la giovanissima mamma Fabiola non è semplice e, ovviamente, non lavora. Il marito ha dei problemi di salute. Inoltre, non viene loro rimborsato nulla di quanto spendono per la bimba: “Paghiamo addirittura le garze sterili” dice Fabiola, che non chiede nulla se non quello a cui avrebbero diritto. E per questo si stanno muovendo a livello legale. Ma ora la situazione è ormai insostenibile. Ecco perché si è rivolta a Cuoreamico Progetto Salento Solidarietà: per avere un contributo economico che li sostenga in vista del momento dell’operazione. Tutti i salentini sono chiamati a dare una mano alla piccola principessa Maila. Impossibile restare indifferenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*