Gambizzato abbandonato davanti all’ospedale: è mistero

CAMPI SALENTINA – Gli hanno sparato, colpendolo a una gamba. Poi qualcuno lo ha accompagnato e abbandonato davanti all’ex ospedale di Campi Salentina. Non è grave, se la caverà la vittima della gambizzazione: si tratta di un giovane di Squinzano, Gianni Manca, 28 anni, uscito da poco dal carcere dove ha scontato una pena per reati legati alla droga.

Gli spari di certo sono stati esplosi intorno alle 16,30. Poco dopo è stato lasciato davanti alla struttura ospedaliera di Campi, che ormai ha funzioni prettamente ambulatoriali. Ecco perché, vista la grave ferita al ginocchio sinistro, i sanitari hanno chiamato il 118 e, in ambulanza, il giovane è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Qui i carabinieri gli hanno posto molte domande. Alle quali, però, sembra non abbia risposto. Si è trincerato dietro diversi “non ricorso” e ora i militari stanno scavando nel suoi recenti trascorsi e tra le sue amicizie e frequentazioni.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*