Liverani spinge il Lecce, ma “attenzione all’attacco del Matera”

Fabio Liverani, allenatore del Lecce
Ottica Salomi

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Il calendario della decima giornata di ritorno del campionato di Serie C mette di fronte Lecce  e Matera. Per i giallorossi avversario più ostico non poteva esserci visto che è reduce da tre vittorie consecutive.  “Affrontiamo una bella squadra, che ha giocatori di qualità – afferma il tecnico del Lecce Fabio Liverani dopo l’allenamento di rifinitura -.  Pe la mia squadra sarà un bel banco di prova, sarà una bella partita, almeno me lo auguro”. Della squadra lucana teme soprattutto gli attaccanti. “Non mancheranno i momenti di sofferenza – continua -, il Matera ha qualità importanti: davanti ha quattro giocatori bravi nell’uno contro uno, ci vorrà tanta attenzione e collaborazione tra i reparti per limitarne le qualità”. Tra questi anche Strambelli, che il Lecce avrebbe preso a gennaio per accontentare Liverani non fosse stato per l’opposizione di una parte della tifoseria. “Strambelli è un giocatore di qualità – ripete -. Come Di Livio e Tiscione, sono giocatori abili nell’uno contro uno. Dobbiamo impedire loro di farli giocare al massimo delle loro qualità, limitarli”. Della squadra lucana conosce pure  Dugandzic. “L’ho allenato, purtroppo l’infortunio ad una caviglia, nella passata stagione lo ha frenato – ricorda -, me ne parlavano come un giocatore forte, ora sta segnando con regolarità, è un giocatore di categoria superiore”. In questa direzione va la sua squadra. Nonostante un periodo in cui la formazione giallorossa ha perso un po’ della qualità che ha caratterizzato il suo gioco per alcuni mesi. A parte i giocatori che hanno fatto i conti con infortuni, anche Mancosu e Armellino, tra i più utilizzati, sembrano sotto tono. “E’ un reparto in cui confido molto sulla conoscenza – aggiunge -, quindi Arrigoni, Mancosu e Armellino, che hanno fatto più minutaggio, riescono a capirsi al volo; per certi automatismi in mezzo al campo credo siano fondamentali.  Mancosu e Armellino forse risentono della condizione generale della squadra, ma nella fase di non possesso sono stati sempre importanti, sacrificandosi anche, come a Rende. Nelle ultime partite è mancata un po’ di qualità”. L’allenatore attende la crescita di condizione di alcuni calciatori che possono far tirare il fiato a chi ha giocato di più. “Ci sono, purtroppo giocatori come Tsonev, che ha avuto dei problemi e sta recuperando – sostine – Pedro Costa Ferreira, tranne l’ultima partita, stava giocando con regolarità. E poi c’è la crescita, a livello fisico, di Selasi”. Contro il matera non ci sarà Caturano per un problema al ginocchio sinistro che si è riacutizzato negli ultii allenamenti. Al suo posto dovrebbe giocare Di Piazza. “Ho un paio di dubbi conclude -, la rosa è ampia. Ho alcune idee si per come cominciare la partita sia, eventualmente, come correggere alcune situazioni. Preparo più partite nella mia testa: a volte va bene, altre meno”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*