Lupiae Servizi, il Giudice del Lavoro: legittimi i trasferimenti e nessuna condotta antisindacale 

LECCE-  Non vi è stata alcuna contravvenzione all’art. 2103 del Codice Civile né si registra alcun “atto ritorsivo sotto mentite spoglie si esigenze di servizio”. A smentire la denuncia giunta da una parte dell’ opposizione a Palazzo Carafa, è stato direttamente il Giudice del Lavoro, dr.ssa Maria Gustapane, che, con sentenza dell’ 8 maggio , ha rigettato il ricorso di un dipendente della Lupiae Servizi S.p.a in seguito all’assegnazione a nuove mansioni rientranti nel livello di inquadramento contrattuale. Secondo il Giudice, infatti, la Società ha operato correttamente e ora il il ricorrente dovrà provvedere con il pagamento delle spese processuali. «Nessun metodo di “caporalato”, abbiamo sempre agito nella piena osservanza della Legge. Dispiace dover, per l’ennesima volta, respingere le accuse indirizzate al nostro operato, soltanto per mera speculazione elettorale –dichiara Tatiana Turi, presidente della Lupiae Servizi S.p.a.Alle ipotesi che confermano un attacco strumentale noi rispondiamo con la ferma convinzione di fare bene e di non agire da “caporali”. È nostra intenzione riorganizzare l’Azienda rendendola funzionale ai bisogni dei cittadini».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*