Macellaio di giorno, scippatore di sera: arrestato

GALATINA-  E’ finito in manette il presunto rapinatore seriale degli scippi commessi a Soleto e a Sternatia nel mese di Giugno. Si tratta di Dario Quida, 37enne di Noha, frazione di Galatina, macellaio presso un esercizio commerciale di Corigliano d’Otranto.  L’uomo colpiva sempre nei giorni di riposo lavorativo. Le sue vittime erano sempre donne e preferibilmente anziane. Nell’ultimo episodio ha ferito anche una 65enne di Sternatia.

Le indagini dei Carabinieri della Stazione di Soleto hanno subito uno svolta quando è stata notata l’auto su cui il malvviente era solito muoversi nei colpi: una Peugeot 106 bianca. Tre almeno gli episodi contestati.

Il 2 giugno, a Soleto, una 60enne di origini romene, mentre percorreva a piedi Via Madonna delle Grazie, è stata affiancata dalla Peugeot 106 bianca: a quel punto l’uomo le ha strappato di dosso la borsa contenente denaro, oggetti personali e documenti, facendola cadere a terra.

Stessa scena, il 5 giugno, sempre a Soleto: vittima questa volta  una 70enne del luogo. L’anziana è stata scippata  mentre percorreva a piedi Via Risorgimento.

Terzo episodio, l’8 giugno, a Sternatia, dove una 65enne del luogo, mentre percorreva a piedi via Cesare Battisti, è stata affiancata dalla Peugeot 106 bianca: il malvivente le ha scippato la borsa contenente denaro ad altri oggetti personali, facendola cadere violentemente a terra. Prontamente soccorsa dal personale del 118, è stata  trasportata presso l’ospedale di Scorrano, dove le è stata diagnosticata  una frattura del femore destro ed una frattura del bacino, con 30 giorni di prognosi.

In tutti e tre i casi un particolare comune:  la Peugeot bianca emetteva uno strano rumore dalla marmitta, come se questa fosse danneggiata, ma la svolta alle indagini è giunta grazie alle indicazioni di un testimone il quale ha fornito una descrizione dettagliata del conducente, che è stato immediatamente identificato dai militari.

Quida  è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Soleto  sul posto di lavoro. Ora dovrà rispondere dei reati di furto con strappo e lesioni personali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*