Conto alla rovescia per il primo Lecce di Pagliari: anno nuovo, pelle nuova, maglia nuova

Ottica Salomi

LECCE- Capodanno di vacanza per il Lecce. Alla ripresa della preparazione, fissata per venerdì con due allenamenti, il tecnico del Lecce Pagliari dovrebbe poter contare su Bogliacino e Filipe Gomes. I due calciatori, in permesso, hanno lasciato l’Italia subito dopo l’ultima sfida di campionato del 2014 e rientreranno, così, nelle prossime ore. Un contrattempo autorizzato dalla società leccese per consentire ai due calciatori di raggiungere i rispettivi paesi. Un problema per Dino Pagliari che avrebbe voluto avere subito a disposizione i due centrocampisti soprattutto alla luce delle squalifiche di Papini e Salvi, i quali salteranno la sfida contro il Lamezia.

A sostituirli potrebbero essere proprio Bogliacino e Gomes, ma il tecnico giallorosso potrà sincerarsi delle condizioni dei due calciatori non appena si uniranno al gruppo.

I due sudamericani hanno saltato sei sedute di allenamento nelle quali il nuovo tecnico Pagliari ha dato le prime nozioni sul suo nuovo corso. Sia Bogliacino sia Gomes dovranno recuperare in fretta e fare un full immersion per convincere il nuovo allenatore del Lecce a schierarli dal primo minuto. Quasi una scelta forzata per il tecnico marchigiano che ha poche frecce al suo arco per ricompattare la linea mediana. Sicuramente sta pensando anche a Luis Sacilotto, sua vecchia conoscenza. Il brasiliano è reduce da un periodo di stop, ma è rientrato già a Ischia giocando fino al 42′ quando è subentrato Salvi, già ammonito durante la fase di riscaldamento e quindi squalificato per la prima partita del 2015.

Pertanto, Pagliari potrebbe valutare chi, fra Gomes e Bogliacino, è nella condizione migliore per poter giocare dal primo minuto al fianco di Sacilotto. I due calciatori sono attesi per i due allenamenti fissati da Pagliari nella giornata di venerdì.

Altro dubbio da sciogliere è a chi assegnerà i compiti di terzino destro. Si attendono notizie per quanto riguarda Daniele Mannini, tra i più presenti durante la gestione dell’ex allenatore del Lecce. Il giocatore pisano aveva saltato l’ultima partita per un risentimento al ginocchio destro. Di lui non si sono avute notizie ufficiali, ma dovrebbe rientrare anche lui sempre che non abbia deciso di sottoporsi a visite mediche presso un centro di sua fiducia e seguire anche le cure del caso, qualora ce ne fosse bisogno. Nessun problema, invece, per Davide Moscardelli. L’attaccante italo-belga, ai box anche lui per l’ultima partita a causa di una distorsione alla caviglia sinistra, è tornato da subito ad allenarsi con i compagni di squadra tanto che Pagliari sta pensando ad una coppia offensiva formata dall’ex attaccante del Chievo e da Fabrizio Miccoli.

Il nuovo tecnico del Lecce non continuerà a praticare il 4-3-3 adottato dall’ex allenatore giallorosso, ma ha subito dato indicazioni per uno schieramento con due linee da quattro, in difesa e a centrocampo, e due attaccanti. 4-4-2 o 4-2-3-1: Pagliari deve cercare di sfruttare l’indole offensiva di calciatori come Carrozza e Doumbia, di trarre il massimo dalla forza propulsiva degli esterni difensivi e cercare quella densità e compattezza nella zona centrale per non far perdere equilibrio alla squadra.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*