De Giuseppe: “La difesa civica è in crisi, la politica faccia qualcosa”

provincia-di-lecce

LECCE- Il monito del difensore civico della provincia di Lecce, giorgio de giuseppe, riecheggia forte fra le mura dell’aula consiliare. Il mondo della difesa civica è in crisi, dice, ma la vera gravità risiede nel silenzio del mondo politico sulla questione. Un punto dunque stralciato dall’agenda dei parlamentari, nonostante, fa notare de giuseppe, l’attività del difensore civico cresca a dismisura e goda di largo riconoscimento in molti Paesi d’Europa, meno che in Italia.

La difesa civica potrà essere salvata solo dalla legge quadro, incalza, ma è giusto e doveroso che la politica ascolti il ruolo del difensore, figura di riferimento per molti cittadini. In difesa di un presidio importante per la comunità è intervenuto anche il presidente Antonio Gabellone il quale ha sottolineato l’imparzialità e metodo di De Giuseppe e ribadito l’azione provinciale, in controtendenza rispetto al flusso nazionale, Palazzo dei Celestini ha messo a punto ulteriori controlli di garanzia per la comunità provinciale. Parole di encomio per De Giuseppe da opposizione e maggioranza. Slitta in assise invece un punto sul quale il pd ha dichiarato battaglia o per lo meno chiarezza. 10 assunzioni per gli info point gestiti da axa. I democratici vorrebbero capirne di più, lo si farà, ma non oggi.