Referendum, Martignano e Melpignano sperimentano il voto elettronico

voto elettronico

Il voto elettronico nasce in Messico, nello stato di Jalisco, dove lo scorso luglio è stato utilizzato per la prima volta con larghi consensi. Il 5 maggio in occasione del referendum consultivo, i cittadini di Martignano e Melpignano potranno votare con un semplice click recandosi presso la sede stabilita.

A presenziare la conferenza, oltre ai tecnici ed esponenti politici messicani, i sindaci dei due comuni interessati: Ivan Stomeo e Luigino Sergio, che in sintonia esprimono le finalità e utilità di questo metodo. Un metodo atto a rendere più veloce, sicuro ed economico tutto il processo elettorale, dal momento del voto a quello di scrutinio che avviene in tempo reale.

Rivolto, per adesso ai soli cittadini di Martignano e Melpignano, ma che si spera al più presto di poter diffondere in tutta la Puglia.

Questa prima fase, riguarda il partenariato di progetto; si procederà subito con la seconda, che prevede il dare pieno valore legale a questa procedura, in sinergia con il Ministero.

A tal fine già nella giornata del 6 maggio si terrà la conferenza internazionale sui concetti di democrazia elettronica e voto elettronico, alla quale parteciperanno osservatori internazionali.