Truffa ai danni della Regione: condannata la ‘Vision’

Guardia di Finanza

LECCE  –   E’ stato condannato a 3 anni e mezzo di reclusione e 900.000 € di risarcimento danni nei confronti della Regione Puglia, Alessandro Assiro, ex Direttore generale della ‘Vision 2000′ accusato, insieme con la società di alta formazione, di truffa aggravata consumata e tentata ai danni della Regione.

La società è stata anche condannata al pagamento di una sanzione pecuniaria di 206.000 e 400 €, nonchè interdetta per due anni dal contrattare con la Pubblica Amministrazione ed esclusa, per lo stesso periodo da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi.

Il Giudice Silvia Minerva, davanti alla quale si è celebrato il processo, ha anche disposto la confisca di tutti i beni già oggetto di sequestro, tra cui la sede della società, in via Abramo Balmes, nel centro storico di Lecce.

I presunti imbrogli riguardano i finanziamenti della Regione nel settore della formazione professionale. Si tratta dei contributi assegnati attraverso i programmi ‘Bollenti spiriti’ e ‘Ritorno al futuro’.

 Dalle indagini, condotte dagli uomini del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce  e coordinate dal PM Imerio Tramis, è emerso che la ‘Vision 2000’ non era in possesso dei requisiti richiesti agli organizzatori dei corsi.

L’Avv. Flavio Santoro, legale di Assiro, annuncia già ricorso in appello.