Lecce doppio impegno per volare

tifoseria giallorossa

LECCE – Dopo aver battuto il 5 all’Aprilia e aver conquistato anche la testa del Girone C di Coppa di Lega Pro, il Lecce, unica squadra imbattuta del calcio professionistico nazionale, torna a concentrarsi sul campionato in vista del doppio impegno lontano dal ‘Via del Mare’.

Pavia domenica e poi mercoledì il recupero con il Lumezzane, due trasferte consecutive prima del riposo previsto per il 18 novembre, appuntamento al quale la squadra vorrà arrivare tenendo ben stretto in mano lo scettro di regina incontrastata del Girone, una squadra che è un concentrato di umiltà, spirito di sacrificio e adattamento, qualità e duttilità.

Lo dice il campo, lo dicono i numeri: 25 punti, 8 vittorie, un solo pareggio, miglior attacco con 21 gol realizzati (9 quelli subiti), 8 punti di distacco dal Carpi, 9 dall’Entella. In pratica un campionato solitario per i giallorossi, anche se l’imperativo è non pensarci, perchè la strada è ancora lunga e difficile.

Assente Vanin per squalifica, contro la squadra di Roselli, Mister Lerda dovrebbe tornare al 4-2-3-1 seppur con qualche variazione rispetto al recente passato.

A centrocampo rientra Memushaj accanto a Giacomazzi, linea difensiva con Diniz, Esposito, Di Maio e Tomi, in attacco Foti unica punta con Falco, Bogliacino e Chiricò trequartisti. Difficile prevedere, anche per uno spezzone di gara la presenza di Jeda che sembra aver smaltito l’infortunio muscolare, più probabile un suo rientro con il Lumezzane.

Problemi di assenze per il Pavia, una squadra che segna poco, 8 gol, stesso numero di quelli subiti; out infatti per infortunio Ferrini e La Camera, mentre Radelli è stato fermato per un turno dal giudice sportivo.

Guai ad illudersi, ma per Foti e compagni non dovrebbe essere difficile mantenere il primato di imbattuta!