Diniz: “Dai Lecce, torniamo subito in B”

Diniz

LECCE – Sorriso, entusiasmo e determinazione: Marcus Diniz, difensore del Lecce, è l’incarnazione vivente della filosofia di vita brasiliana. Un punto fermo del gruppo a disposizione di Lerda, tra quelli che hanno vissuto per intero, in prima persona, angosce e paure dell’estate leccese. “Ho vissuto questa situazione con grande tranquillità, certo che sarei rimasto anche in Lega Pro. Non ho mai avuto un solo dubbio sulla mia permanenza”.

Ora l’attenzione è tutta per il campionato, cominciato sotto i migliori auspici con due vittorie su due. La prima con brivido e rimonta, nonostante le raccomandazioni del Mister nell’intervallo: “Ci aveva detto che la partita non era chiusa, però le cose sono andate diversamente e faremo tesoro di quell’esperienza”; la seconda con atteggiamento da grande squadra, gestendo i momenti importanti del match. “Abbiamo vinto una partita molto difficile, contro un avversario ben organizzato, giovane e con le idee chiare. Una vittoria pesante, sicuramente”.

Con l’arrivo di Vanin Diniz ha giocato nel suo ruolo naturale, in mezzo alla difesa, dopo l’esordio in giallorosso da terzino destro. Un’opportunità che potrebbe tornare utile con gli innesti di Martinez e Di Maio. “Sono un centrale, all’occorrenza mi adatto sulla fascia. Ho iniziato in Brasile nel Vasco da Gama, fu Aldair a segnalarmi in Europa”.

Il suo inserimento è stato ultra-rapido, merito della folta colonia sudamericana e del fatto che ormai si sente italiano d’adozione. Sul sogno Markus non ha esitazioni, coincidendo con quello di tutto l’ambiente. “Voglio tornare in B con questa maglia. Quanto prima”.