Sport

Lecce, Krstovic spinge per i giallorossi

LECCE – (t.d.g.) Sarebbe un Lecce “alternativo” ma rodato ad una situazione transitoria se dovesse iniziare il campionato con un falso centravanti. E magari si rivelerebbe pure una mossa, non segreta, che potrebbe comunque mettere in difficoltà il sistema difensivo della Lazio. Il tecnico del Lecce D’Aversa sta lavorando su questo. Sul materiale che ha a disposizione. Ci sarebbe un’alternativa, Burnete, ma sembra azzardata, almeno esternamente, a meno che l’allenatore giallorosso non cambi improvvisamente rotta.

Da domani e fino a domenica sera il discorso potrebbe cambiare perché il calciomercato è in fermento. È iniziata l’ultima intensa fase della campagna trasferimenti e anche la squadra giallorossa è incompleta.

Manca la punta. Anzi mancano due attaccanti per pareggiare numericamente le partenze di Colombo e Ceesay.

Corvino e Trinchera devono fare i conti con un mercato che offre ben poco con il budget a disposizione dei due dirigenti. E sono stati abbastanza chiari spiegando che il club non si può permettere un centravanti da 10-15 milioni di euro, che tuttavia non è garanzia di successo e gol in doppia cifra.

Corvino e Trinchera esplorano mercati alternativi a prezzi decisamente più bassi sperando che il risultato sia lo stesso e, anzi, possa produrre in futuro una ricca plusvalenza. Un colpo alla Corvino, insomma.

Ecco allora che Mendy del Caen, Serie B francese, supera i limiti imposti dal budget: le richieste del club francese e dello stesso giocatore sembrano eccessive per i due dirigenti giallorossi.

L’altro nome caldo è quello di Nikola Krstovic, 23 anni, montenegrino, che gioca con il Dunajska Streda, nel massimo campionato slovacco.

Una pista che nelle ultime ore sembra essere diventata molto più agevole poiché l’idea di giocare nel campionato italiano stuzzica, e non poco il calciatore.

Tanto da chiedere, a quanto pare, al proprio club, di aprire alla società giallorossa. Richiesta fatta pure al proprio agente. Pertanto da parte del calciatore c’è la massima disponibilità ad avviare una trattativa, pure rapida, con il club giallorosso.

Condizioni che favorirebbero la proposta del Lecce deciso a chiudere per un calciatore che segue da tempo, che è stato considerato adatto per misurarsi in un campionato come quello italiano.

Un calciatore che ha debuttato in Nazionale, quella del Montenegro, a 21 anni, ma che non vi gioca dal marzo 2022.

Intanto ha iniziato bene il massimo campionato slovacco. Nelle prime tre giornate Krstovic ha segnato due gol, ma nell’ultima gara, sabato scorso, è rimasto a secco.

Un attaccante fisicamente pronto. Per il momento è l’unica certezza che ha il Lecce.

Articoli correlati

Il Lecce e la sua maglia profumano di Salento

Massimiliano Cassone

Nardò Basket, Andrea Pasca vive nel ricordo di chi lo ha amato

Massimiliano Cassone

Brindisi FC, parola d’ordine: guardare avanti. Definito lo staff tecnico

Redazione

Taranto, prove di scatto sul mercato. E Galigani se ne va

Tonio De Giorgi

Lecce, presentazione maglie social

Redazione

Virtus Francavilla, colpo di lusso: ingaggiato Mbaye

Massimiliano Cassone