Omicidio Sonia Di Maggio, confermato l’ergastolo all’ex che la uccise a coltellate

LECCE – É stato confermato dalla Corte d’Assise d’appello di Lecce l’ergastolo a Salvatore Carfora, 39enne napoletano reo confesso dell’omicidio di Sonia di Maggio, sua ex compagna uccisa a coltellate la sera del 1 febbraio 2021 a Specchia Gallone, lì dove la ragazza, originaria di Rimini, si era trasferita per convivere insieme al nuovo fidanzato.

Questo il motivo alla base della furia omicida dell’uomo: la nuova vita della 29enne, che Carfora proprio non riusciva ad accettare. Per quelle 31 coltellate inferte sotto gli occhi del fidanzato, il 39enne era stato condannato in primo grado alla massima pena con le aggravanti della premeditazione, dello stalking e dei futili motivi.

L’unica modifica apportata dai giudici di appello è stata l’esclusione della pena accessoria dell’isolamento diurno di 1 anno.

Giorgia Durante

 

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*