Mercato di Santa Rosa, tra sporcizia e degrado assoluto

LECCE – Uno squallore. Tra cartoni, contenitori di plastica, porte divelte, mobiletti sfasciati, muri erosi e una sporcizia diffusa si fa fatica a districarsi in questa jungla urbana lontana anni luce da una parvenza di civiltà. E’ questo lo stato in cui si trovano i bagni pubblici del mercato di Santa Rosa a Lecce 

Uno schiaffo in faccia per quanti frequentano la storica struttura mercatale, abbandonata a se stessa, dopo essere stata per decenni un punto di riferimento per l’intero quartiere di Santa Rosa e non solo, fulcro delle attività economiche e sociali, tra schiamazzi di bambini festanti e il chiacchiericcio allegro e verace di mamme e nonne che andavano a fare la spesa.

Nessuna voglia di parlare da parte dei pochi residenti che frequentano il mercato. La rabbia è tanta. “Qui è tutto uno schifo”, urla un uomo di mezza età stanco di assistere ogni giorno ad un preoccupante degrado. Dentro al mercato un silenzio assordante. Banchi della frutta desolatamente vuoti da circa tre anni a questa parte ora diventati la meta preferita di colombi e altri volatili. Unici fermenti di vita mattutina si registrano all’interno del supermarket. Voci nel deserto.

Ma non tutto è perduto. Almeno così assicurano da Palazzo Carafa. Un progetto ad hoc per il rilancio e la riqualificazione della struttura è bell’e pronto. E’ì prevista la ristrutturazione degli spazi interni che saranno resi più idonei alla fruizione e più sicuri. Gli interventi prevedono il rifacimento della pavimentazione, la sostituzione degli infissi, nuovi servizi igienico-sanitari e il rifacimento degli impianti idrici, elettrici e la realizzazione di un impianto fotovoltaico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*