Dario Carofalo a Piazza Giallorossa: “Squadra equilibrata e competitiva. Il mercato? Non ci tireremo indietro”

LECCE (di Carmen Tommasi) – Con molto entusiasmo, positività ed equilibrio Dario Carofalo, socio e dirigente dell’U.S. Lecce, ospite della puntata 1570 di Piazza Giallorossa in onda tutti i lunedì su TeleRama , ha parlato in maniera approfondita del momento più che positivo della squadra giallorossa, del 4-0 del “Via del Mare” con il Parma, degli obiettivi futuri della formazione salentina e della prossima sfida di sabato a Frosinone che arriva subito dopo la sosta del campionato per gli impegni delle Nazionali: “La partita Lecce-Parma è un qualcosa di unico, è sceso in campo finalmente il 12 uomo. Il covid ci ha fatto soffrire. La partita con i ducali -ha esordito- ci ha fatto vedere una cornice di pubblico unica, il pubblico giallorosso non finisce mai di stupire. È unico nel panorama italiano. In campo la squadra ha interpretato al meglio la gara contro una squadra che sulla carta è stata costruita per vincere il campionato. È uscito un risultato rotondo e che non lascia spazio a dubbi. Sarebbe stato bello giocare subito senza la sosta, ma come ci fermiamo noi, si fermano anche le altre squadre. I giocatori sono dei professionisti, sanno che la posta in palio è alta e lo staff tecnico, insieme al mister, hanno fatto sì di mantenere la concentrazione sulla prossima gara di Frosinone che è alle porte”.
DURA B – La serie B è un campionato molto tosto ed equilibrato: “Avendo vissuto più campionati di serie B, dico che questo è molto equilibrato. Brescia, Frosinone e Benevento sono in alto. La sola squadra di cui, forse, ci aspettavamo di più è la Spal. Ma ad esempio Monza, Parma è Crotone hanno reso meno. La Reggina è una outsider, ma la continuità dei risultati fa si che la Reggina sia lì”.
Dario Carofalo (dirigente US Lecce)

IN DIVENIRE – Il centro sportivo da creare nell’antistadio al momento è solo un’idea: “Ora pensiamo allo stadio e ci siamo concentrati sulla concezione dello stadio. Non è un discorso di priorità, chiunque vuole creare un centro sportivo di proprietà. Faremo tutto step by step. Perchè l’allenamento di ieri è stato fatto a San Pietro in Lama? Il nuovo sponsor ha messo a disposizione il campo che rispetta le caratteristiche per fare allenare il Lecce. È messo a disposizione dalla Deghi, eccellenza salentina, e il comunicato che abbiamo fatto lo spiega. Paglialunga ama il calcio”.

PABLITO E POI … – Poi, dice la sua sull’attaccante spagnolo Pablo Rodriguez e sul calciomercato di gennaio spiega: “Parliamo di un giocatore giovane e dobbiamo dargli tempo. Chi vivrà, vedrà, ha delle potenzialità. Il campo dirà la verità. Non pensiamo adesso a gennaio, ma concentriamoci sul presente. La società se servirà qualcosa, non si tirerà indietro. Bisogna trovare il giusto equilibrio in campo e fuori. In un mondo che va così veloce, dobbiamo capire in questi mesi due cosa fare. La rosa è completa e competitiva, poi vedremo. Non ci faremo trovare impreparati, non lo abbiamo mai fatto”.
LA CLASSIFICA – Il Lecce è secondo in graduatoria e sta facendo un campionato importante: “Dobbiamo essere sereni per la nostra continuità. Undici risultati utili di fila sono importanti. Siano una squadra di grande equilibrio. Secondo migliore attacco ed anche seconda migliore difesa della cadetteria. Poi, abbiamo i giusti interpreti. Oltre che alla continuità, stiamo maturando in altre cose e stiamo lavorando in un crescendo. Ricordiamo che in rosa abbiamo tanti giovani. Caliamo nella ripresa? Vanno valutate tante cose e la gestione della partita è importante”.
LA PROSSIMA – Sabato si va allo stadio “Stirpe” e si incontra la squadra di Fabio Grosso, match con fischio d’inizio alle 14 per la 13esima giornata di campionato: “Sarà un’altra grande prova come con il Parma. Il Frosinone è una squadra in salute e con buone individualità. Dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita. Dobbiamo migliore sempre. I ciociari sono una squadra importante e vedremo come andrà a finire”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*