Cesine: grandi pulizie dei volontari nella riserva naturale

VERNOLE – Un piccolo esercito di volontari, in una giornata resa più fresca dalle nuvole e dalla tramontana, ha fatto grandi cose. Anzi, grandi pulizie. Siamo nella riserva naturale delle Cesine, dove anche questa estate il CAS, Coordinamento Ambientale Salento, ha lancia una sfida e organizzato un’azione di pulizia volontaria.
Il CAS conta numerose associazioni e gruppi di volontariato provenienti da Ugento, Matino, Gallipoli, Maglie, Lecce, Tricase, Presicce ed Acquarica, Salve, Morciano, Galatone, Nardò, Martano e tanti altri comuni che da qualche anno si sono riuniti per promuovere e organizzare attività di sensibilizzazione contro il degrado ambientale nella nostra Provincia.
Il fondo del mare e le spiagge su cui si affaccia la riserva Wwf delle Cesine si ritrovano contaminate dalle plastiche e dai rifiuti portati anche da onde e correnti marine che deturpano l’ambiente, avvelenano le specie marine e le biodiversità , distruggono l’habitat naturale , minano il valore naturalistico e turistico del territorio e arrivano sulle nostre tavole con pesci e molluschi che hanno ingerito micro e nano plastiche.
L’oasi delle Cesine , di circa 350 ettari , è un ambiente umido tra i più conservati e importanti dell’Italia Meridionale e rimane l’ultimo superstite della vasta zona paludosa e boscosa che si estendeva da Brindisi a Otranto. Questa riserva naturalistica si trova lungo una delle principali rotte migratorie e ospita numerosissimi uccelli acquatici oltre a colorate farfalle, specie rare di rettili come la testuggine palustre e il colubro leopardino, mammiferi come il tasso e la faina e di recente si sono visti anche cinghiali e lupi.
Tutto quello che ora è nei sacchi fino a poche ore prima era abbandonato in una riserva naturale, liberata da questi volontari che hanno dedicato all’ambiente l’ultima domenica di agosto.
Questo evento è dedicato a Francesco Cino , promotore della nascita del CAS e fondatore della Associazione Amanti della Natura di Ugento . Francesco Cino è stato sempre in prima linea nelle battaglie della salvaguardia dell’ambiente e del bene comune e vivrà sempre nel cuore degli ambientalisti Salentini con il suo grido “Facciamo tutti insieme per il bene comune”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*