AttualitàCultura

Scuola, cinque docenti leccesi finalisti al premio Tullio De Mauro

LECCE- Ci sono anche cinque finalisti salentini a contendersi il premio speciale “Tullio De Mauro”, inserito nel contesto del Global Junior Challenge, promosso e condotto dalla Fondazione Mondo Digitale. La provincia di Lecce, insieme a Roma e Napoli, risulta, dunque, tra le più virtuose d’Italia: in lizza ci sono due docenti che insegnano a Lecce, uno a Galatone e uno a Veglie e una dirigente che opera in quest’ultimo comune.

Dunque, i nomi: ci sono Lara Ferrari, che insegna presso l’Istituto Comprensivo di Veglie Polo 2, anima del progetto “Chimica e CLP… Agenti speciali”; Antonia Martina, docente presso la Direzione Didattica “S. Castromediano” 4° Circolo di Lecce, con il progetto “La fabbrica dell’armonia, Poesia Arti figurative Sviluppo Sostenibile”; Daniele Manni, che insegna presso l’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce, con il percorso didattico “i-Startup – Digital e soft skills con l’imprenditorialità”; Giancarlo Pellegrino, docente presso l’Istituto Comprensivo di Galatone Polo 2, con Il Progetto “Musica in… testa!” per rendere la scuola sempre più accogliente ed inclusiva.

La dirigente finalista è Daniela Savoia, a capo dell’Istituto Comprensivo “Peppino Impastato” di Veglie Polo 1. Qui il progetto “Stregati dalla musica” in tre anni ha già coinvolto più di 50.000 bambini e ragazzi, tra i 3 e i 12 anni, che hanno scoperto l’importanza della tradizione belcantistica italiana, la bellezza dell’Opera, le sue storie, arrivando a saperne cantare le arie più celebri.

La finale del Premio avrà luogo a Roma dall’11 al 13 dicembre.

Articoli correlati

Lecce 2050: in un corto i grandi temi per progettare una città euro-mediterranea

Erica Fiore

Assistenza sanitaria estiva, rete potenziata: 20 postazioni e 6 ambulanze

Erica Fiore

Una rete per contrastare le povertà educative, l’evento finale a Le Costantine

Barbara Magnani

Morandi e Fiorello in giro per il Salento

Elisabetta Paladini

A Don Antonio Coluccia il premio Ipogeo 2024

Redazione

A Casarano l’abbraccio a difesa del “Ferrari”

Isabel Tramacere