Comune di Lecce: si dimette anche Monosi, Tessitore e Guerrieri consigliere

LECCE- Venerdì 14 il primo consiglio comunale dopo il terremoto giudiziario. Nell’assise di palazzo Carafa Carmen Tessitore, Giordana Guerrieri e Paola Leucci. La prima e la seconda in via definitiva sino a nuove elezioni in virtù delle dimissioni da consigliere dell’ex assessore Pasqualini e dell’ex al bilancio Monosi , l’altra supplente sino ad interdizione del consigliere Torricelli ora agli arresti domiciliari e non dimessosi dalla carica elettiva e quindi, in caso di riabilitazione, pronto a tornare in consiglio determinando la fine della supplenza delle momentanea consigliera Leucci. Carmen Tessitore fu per tre anni e mezzo la vice di Paolo Perrone poi, a margine del rimpasto per agevolare l’ingresso in giunta di Forza Italia con la ex consigliera Brandi, costretta a fare un passo indietro e lasciare Palazzo Carafa. Oggi torna nell’assise in virtù dell’esser la prima dei non eletti di Direzione Italia. Cosa farà alla luce della crisi di popolarità del centrodestra per le note vicende giudiziarie? Fermo restando la coerenza politica agevolerà, qualora permanesse la volontà degli attuali consiglieri di far naufragare l’esperienza Salvemini, l’azione di opposizione a prescindere con l’ipotesi dimissioni generali per agevolare il ritorno alle urne? Gli interrogativi valgono anche per Giordana Guerrieri e saranno gli stessi che si staranno ponendo anche all’interno della stessa coalizione che ha governato Lecce negli ultimi venti anni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*