Corsano, irregolarità nell’assegnazione di gare d’appalto? atti acquisiti dai Carabinieri

CORSANO – La Magistratura punta i fari sull’affidamento al momento provvisorio dei lavori di riqualificazione di una scuola di Corsano: martedì in Comune i Carabinieri hanno acquisito tutta la documentazione utile per fare chiarezza. L’istituto in questione è la scuola elementare “Dante Aligheri” che da qualche mese a questa parte ha cambiato il nome in “Istituto Comprensivo Biagio Antonazzo”.

L’attenzione è focalizzata sull’iter di affidamento della gara d’appalto dei lavori di manutenzione: gli inquirenti stanno analizzando i faldoni acquisiti negli uffici tecnici per far luce su presunte irregolarità. Lavori manutentivi questi che resteranno congelati fino a quando non sarà fatta opportuna chiarezza.

La questione di per sè però parte da lontano: a richiamare l’attenzione su presunte irregolarità, con accuse diverse, sono stati più volte i consiglieri d’opposizione e gli attivisti pentastellati.

Tra segnalazioni alla Prefettura da una parte e interrogazioni parlamentari dall’altra, le questioni scottanti portate all’attenzione degli organi preposti sono svariate. Comune denominatore l’attività amministrativa accusata, a vario titolo, di mancata trasparenza nell’affidamento di incarichi pubblici, gare d’appalto (da quella per la progettazione della fognatura pluviale a quelle per la riqualificazione del tessuto urbano).

Il dito è stato puntato principalmente contro il Sindaco Biagio Martella, avendo quest’ultimo tenuto per sé le deleghe all’urbanistica e ai lavori publici.

L’Amministrazione tutta, intanto, si dice all’unisono serena e pronta a collaborare con la giustizia.Non abbiamo nulla da nascondere -aggiunge l’Assessore al bilancio Gigi Chiarello- è nell’ interesse di tutti fare chiarezza. A volte la politica diventa uno strumento e questo dispiace soprattutto se il dissenso nei confronti dell’attività amministrativa diventa fine a sé stesso. Noi -conclude- siamo comunque pronti a far fronte anche a questo“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*