Perrone: bisogna fare un’operazione verità, Rotundo: passerai alla storia, prima colpa della Poli ora di Salvemini

LECCE- Non ci può essere che continuazione anche sui debiti altrimenti è solo furbizia, debiti fuori bilancio consacrati dai dirigenti di ieri e di oggi che sono gli stessi del centrodestra ed oggi del centrosinistra . Sindaco chiede di votare a favore ma Perrone dice no, il centro sinistra contesta la posizione politica del centrodestra visto che i numeri scaturiscono dai loro 20 anni di governo. Dove sta il bilancio inattaccabile visto i milioni di debiti? Il centrosinistra lo evidenzia ma Perrone chiede un’operazione verità ed il trentennale consigliere comunale Torricelli ribatte ed ironizza sulle verità che l’ex sindaco vorrebbe far emergere e replica a Perrone: un’operazione verità sarebbe ammettere ciò che avete fatto. Perrone polemizza con la Presidente del consiglio comunale quando viene bacchettato sull’ipotesi anatra zoppa in attesa del TAR ma, sottolinea, che seppur non votata deve esser garanzia per tutti ma alle forze di centrosinistra è concesso il processo verso la sua amministrazione. Perrone conferma il voto contrario alla delibera sul buco di bilancio, Rotundo conferma naturalmente il voto favorevole e bacchetta il centrodestra che ancora punta sul ricorso e sulla instabilità del centrosinistra ma fate solo propaganda rispetto alla lineare operazione dei dati resi pubblici dal Sindaco e la vostra decisione di votare contro conferma la rottura che già avete avuto con il vostro elettorato. Oggi si approvano 4 debiti fuori bilancio su 25 perché dovuto come da pareri degli uffici e rende incomprensibile che coloro che li hanno prodotti non li riconoscano. Per Rotundo è strumentale contestarli visto che sono anche sottoscritti dall’avvocatura e Perrone, conclude il capogruppo del Pd, rimarrà alla storia perché quando fu eletto ha dato le responsabilità alla Poli ed oggi, dopo i suoi 10 anni, addossa tutto all’appena eletto Salvemini. Per il Sindaco, a fine dibattito, se si fosse voluta, o si fosse chiesta, documentazione su quanto abbiamo riscontrato la si sarebbe resa. Io, dichiara il Primo cittadino, sono certo che l’attuale opposizione vota contro per motivi politici perché io stimo i dirigenti di Palazzo Carafa ma se per Perrone il suo voto è tecnico dichiari la disistima dei suoi ed attuali dirigenti del Comune. “Con te, caro Perrone, abbiamo parlato appena eletto e mi dichiarasti che la situazione economico finanziaria sarebbe stata migliore di quanto potessi io pensare ma sappi che quella che trovasti tu era anche frutto della tua gestione, da già assessore e vice sindaco, quella che troviamo noi ci cade su dai tuoi 10 anni di governo” . Voto contrario oltre che del centrodestra anche del movimento 5 stelle perché, secondo Fabio Valente, i fascicoli relativi agli incarichi esterni, secondo i dirigenti degli affari generali, sono difficilmente comprensibili quindi, chiosa il consigliere, non si possono escludere ulteriori buchi neri. La delibera sui debiti passa con 21 favorevoli su 29 presenti ed 8 voti contrari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*