Centrale a biometano, levata di scudi di cittadini e amministrazione

CALIMERA – A 500 metri dal centro abitato e vicinissimo ad un impianto di compostaggio già esistente. Sul territorio di Calimera potrebbe sorgere una centrale a biometano frutto di una variante di progetto della società newcoenergy srl.

Quest’ultima, ramo della Ternienergia spa, aveva infatti già presentato un progetto per una centrale a biogas ottenendo anche le autorizzazioni. Oggi però propone una variante della quale l’amministrazione stessa di Calimera non ha ancora alcuna documentazione ufficiale. Nonostante questo il progetto c’è e, anche se la notizia è giunta per via informale, è sufficiente per mettere in chiaro che nulla è cambiato: la volontà di opporsi resta.

Non è solo l’amministrazione a dirlo, la cittadinanza è compatta: “di emissioni ne abbiamo già abbastanza, la variante -seppur vantaggiosa- sarebbe solo un contentino“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*