Giliberti: eventi e museo per unire le generazioni. Delli Noci: più vicini carcere e città

LECCE- “Dai nonni ai nipoti, non solo altalene“. È la proposta del candidato sindaco di Lecce del Centrodestra Mauro Giliberti: “Eventi di spettacolo e intrattenimento anche in periferia. Le numerose piazzette saranno scenario naturale di proiezioni cinematografiche che, soprattutto nella bella stagione, animeranno le serate leccesi. Non solo altalene ma iniziative culturali che serviranno ad unire le famiglie e a favorire occasioni di socialita’. Oltre al cinema all’aperto daremo vita al Museo dei bambini, sul modello di quanto fatto a Roma con Explora, da allestire in una struttura da individuare in maniera condivisa. Un luogo accessibile a tutti, in particolare ai bambini accompagnati da genitori e nonni e collegato con mezzi pubblici. Gli spazi urbani saranno migliorati da un sistema di illuminazione più efficiente e a basso consumo, da nuove panchine e da più verde pubblico, all’insegna della massima accessibilità per tutti”.

Parla di CARCERE E CITTÀ, invece, il candidato sindaco per il movimento “Un’altra Lecce” Alessandro Delli Noci. Dopo un incontro con la direttrice Rita Russo, vuole “ricucire lo strappo tra città e carcere e restituire dignità ai detenuti e a chi in carcere ci lavora”. Vogliamo attivare una convenzione che consenta ai detenuti di scontare parte della pena prestando servizio nel comune e svolgendo mansioni di recupero del decoro urbano o dei terreni agricoli abbandonati.Tra le proposte, un garante per i diritti dei detenuti che si faccia promotore dell’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e un supporto per il trasporto pubblico sia per i detenuti che svolgono il lavoro all’esterno sia per le loro famiglie: i primi potranno viaggiare gratis sui mezzi pubblici e sarà previsto uno sconto per le famiglie che devono raggiungere il carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*