Maxi discarica a Nord di Lecce, Legambiente: “il portafoglio vince sulla salute”

LECCE-Sul tema della nuova mega discarica che dovrebbe sorgere nella porzione centrale delle cave Trio all’incrocio dei territori di Surbo, Trepuzzi e Squinzano e che vede procedere compatti e a passo spedito i comuni del Nord Salento, abbiamo chiesto il parere del Direttore Legambiente Puglia che sulla scelta logistica, e non solo, esprime le sue riserve.

“La dicitura “rifiuti non pericolosi”– spiega Manna- ha certamente una sua valenza stabilita su criteri legislativi. Ma ogni situazione deve essere contestualizzata e in questo caso stiamo parlando di zone che hanno già sofferto e già dato dal punto di vista ambientale. La riflessone sulla scelta logistica è quantomeno auspicabile”.

650mila mc; la sovrapposizione di 4 strati di rifiuti dell’altezza di circa 5 metri con una previsione di 80mila tonnellate annue di rifiuti . Un’area già stressata, molto vicina ai centri abitati e che secondo l’Unione dei Comuni richiede un approfondimento anche con i livelli istituzionali più alti.

“Si parla di salute pubblica e scelte a beneficio del territori– conclude Manna- salvo poi valutare l’impatto ambientale, e così il portafoglio risulta essere l’unico elemento tutelato in queste situazioni”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*