Braglia lo sa: “A Matera ambiente difficile, fare bene”

LECCE (di Carmen Tommasi) – Continuare a vincere, a rincorrere la prima della classe e sperare in qualche passo falso delle dirette inseguitrici per un posto in paradiso. Piero Braglia, alla vigilia del delicato e ostico match in casa del Matera, si aspetta una prestazione positiva di Papini e soci, anche se è consapevole che non sarà una partita facile: “Fortunatamente in settimana ci siamo allenati bene e sono contento di quello che stiamo mettendo in campo. Anche il test d’allenamento di giovedì con il Francavilla (disputato col 3-4-3, ndr), mi è servito per capire tante cose. Domani so che troveremo un ambiente difficile, come d’altronde tutti quelli del girone C, è chiaro -spiega l’allenatore del Lecce- che noi abbiamo un nostro modo di stare in campo e cercheremo di rispettarlo, a prescindere da come giocherà il nostro avversario”.

IL MODULO – Sullo schieramento tattico che scenderà in campo al “XXI Settembre”, come al solito, l’ex Pisa non si sbilancia più di tanto: “Con i giocatori che ho in rosa, tipo Surraco, Doumbia, Vecsei e Carrozza è riduttivo parlare di moduli, soprattutto per loro più che per me. Curiale? Non parlo più dei singoli, è un giocatore del Lecce, è convocato e come tutti i miei calciatori sta bene. Farò tranquillamente le mie scelte. Come sta De Feudis? Anche lui fa parte dei convocati (sorride, ndr)”.

LA SQUADRA DEI SASSI – I biancoazzurri sono una formazione da non sottovalutare e da non prendere assolutamente sottogamba: “Il Matera è una squadra organizzata, con mister Padalino hanno pure iniziato a fare risultati, hanno dei valori e stanno crescendo. Sappiamo che sarà una gara difficile e mi auguro che sia difficile anche per loro. Noi dobbiamo cercare di fare bene in queste due trasferte, anzi più che bene. Perché, visto che insegui in classifica nel momento in cui ti fermi, come nella sconfitta di Catanzaro, la classifica cambia in tuo sfavore. Speriamo, quindi, di riuscire a fare bene. Centrocampo in difficoltà nel match con il Cosenza? Sono contento di quello che stanno facendo i ragazzi. Papini ha giocato, per esempio, con la febbre e a me lo hanno detto solo dopo. Nel secondo tempo hanno fatto bene. Se stiamo lavorando per migliorarci? Si, naturalmente”.

LA VETTA – Il girone C sta iniziando, dopo 11 giornate disputate, a emanare i suoi verdetti: “Arrivati a questo punto la Casertana non si può nascondere. I valori nel girone si stanno delineando. Credo che la classifica cominci ad essere veritiera sotto questo aspetto. Anche il Messina può reggere sino alla fine, soprattutto se allo stadio continueranno ad andarci in ventimila persone. C’è grande entusiasmo e questo è un aspetto fondamentale in questa categoria”.

IL SETTORE OSPITI – Il costo dei biglietti per i tifosi giallorossi per il match di domani è di 18\20 euro, abbastanza proibitivo per un match di Lega Pro: “Spero che nonostante tutto i nostri tifosi vengano in tanti, ma in questi casi dovrebbe intervenire la Lega, perché fino a quando tutto è concesso fanno bene a comportarsi in questo modo. Del resto a noi come squadra hanno concesso solo 20 accrediti, siamo in 22 più 15 persone al seguito. Forse a Matera non siamo graditi. Mi auguro che al ritorno la società metta il prezzo dei biglietti per gli ospiti a 25 euro. Dobbiamo smetterla di essere signori, perchè in questa categoria di signori ce ne sono davvero pochi. Anche questo aspetto ci fa capire che ci aspetta una giornata difficile…”.

I CONVOCATI – Sono 22 i calciatori convocati dal mister giallorosso per il match di domani pomeriggio. Questa la lista completa: Bleve, Perucchini (portieri); Abruzzese, Beduschi, Camisa, Cosenza, Freddi, Legittimo, Lo Bue, Liviero (difensori); Carrozza, De Feudis, Lepore, Papini, Pessina, Suciu, Vecsei (centrocampisti); Curiale, Diop, Doumbia, Moscardelli e Surraco (attaccanti).  Sono indisponibili Stefano Salvi e Nicolò Gigli, mentre non è stato convocato Max Benassi (scelta tecnica). Fischio d’inizio ore 15:00, gara valida per la dodicesima giornata di campionato del girone C. Arbitra Antonello Balice, della sezione di Termoli, assistenti Stefano Cordeschi, della sezione di Isernia, e Veronita Vettorel della sezione di Latina. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*