Massa nella Commissione d’inchiesta sulle morti di uranio

LECCE- ll deputato salentino del Partito Democratico On.Federico Massa, su chiamata del Presidente della Camera dei Deputati On.Laura Boldrini, farà parte della Commissione parlamentare d’inchiesta sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato all’estero, nei poligoni di tiro e nei siti in cui vengono stoccati munizionamenti, in relazione all’esposizione a particolari fattori chimici, tossici e radiologici dal possibile effetto patogeno, con particolare attenzione agli effetti dell’utilizzo di proiettili all’uranio impoverito.

“L’importanza e la delicatezza dei temi trattati dalla Commissione d’inchiesta impongono un lavoro serio, puntuale e costante -dice Massa- Nel portare avanti questo impegno avrò sempre un pensiero al Salento, spesso scenario di fenomeni riguardanti la problematica relativa alla presenza di uranio impoverito. Penso ad esempio al caso del poligono militare di Torre Veneri”.

A breve sarà ufficiale il suo passaggio dalla Commissione Trasporti alla Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*