Dopo gli attentati a Porto Cesareo, le istituzioni suonano la sveglia: “La gente collabori”

PORTO CESAREO- Dopo gli attentati degli ultimi giorni a Porto Cesareo, le istituzioni suonano la sveglia: “la gente collabori con le forze dell’ordine”. Questo l’appello del sindaco e del Prefetto Claudio Palomba. Nel pomeriggio, si è tenuto un incontro in città, dopo il vertice di ieri in Prefettura. Pochi i presenti. Tra di loro, comunque, due delle vittime degli ultimi attentati.
Il 22 ottobre scorso, dopo l’incendio che ha letteralmente distrutto il bar Alexander, nella notte è esploso un altro ordigno in zona di via dei Bacini, davanti all’abitazione estiva, intestata a una donna di Salice Salentino di 86 anni e utilizzata anche dalle figlie e i nipoti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*