CronacaEconomia

Inchiesta Filanto, Iris Sud: “A rischio il lavoro”, sindacati: “Sbloccate conti correnti”

CASARANO- Il sequestro disposto pochi giorni dalla Corte dei Conti rischia di complicare la vita dell’azienda calzaturiera Iris Sud.
Sotto chiave, nell’ambito dell’inchiesta Filanto, sono finiti beni per un valore di 4,5 milioni di euro. Nell’incontro tenutosi oggi con i sindacati, l’azienda ha ribadito che i ripetuti provvedimenti cautelativi sul patrimonio “metterebbero in serie difficoltà e a rischio la continuità di ogni azienda.

Ad oggi, la piena tranquillità e convinzione dei propri comportamenti e la solidità della società consentono di mantenere gli impegni verso i fornitori e il mercato e verso i dipendenti”. Solo al momento, però. Per questo i sindacati chiedono lo sblocco immediato almeno dei conti correnti per evitare ripercussioni sui lavoratori. 

Articoli correlati

Timone bloccato, barca a vela in avaria: salvati 68 migranti

Antonio Greco

Bambine molestate durante la lezione di equitazione: condannato istruttore

Paolo Franza

Intercettato veliero carico di migranti diretto a Santa Maria di Leuca

Paolo Franza

Week end di controlli lungo la costa, sanzioni per 11mila euro

Redazione

Si fingono dipendenti Enel per truffare anziani, bloccati dalla polizia locale

Barbara Magnani

Bimba si smarrisce in spiaggia: ritrovata in tempo record dalla polizia

Redazione