Category Archives: Cronaca

Tito Schipa jr: “Lecce dimentica, la sordità ci minaccia”

Critico il figlio del tenore nei confronti di una città che rischia di rimanere sorda. Parole dure quelle di Tito Schipa junior per una città che ha dimenticato ciò che il padre ha fatto, dopo l'oblio del museo a lui dedicato

LECCE-  Cari leccesi – e non solo, ecco perché vi dicono che ho un brutto carattere. In un post su Fb che ha scatenato in queste ultime ore tante polemiche Tito Schipa junior, figlio del grande tenore conosciuto in tutto il mondo critica la pratica tipicamente leccese di litigare su tutto e di perdere la memoria.

Delitto Scazzi, la parola alla Cassazione

Domani la Corte di Cassazione potrebbe mettere la parola fine alla vicenda dell'omicidio di Sarah Scazzi. I giudici supremi potrebbero evitare l'ergastolo a Sabrina e a sua madre e rivedere la posizione di Michele Misseri

TARANTO-Sul delitto di Sarah Scazzi, avvenuto il 26 agosto 2010 ad Avetrana, la Corte di Cassazione si esprimerà nella giornata di domani, lunedì 20 febbraio.   I giudici della Suprema Corte decideranno anche sulla condanna a 8 anni inflitta a Michele Misseri per soppressione di cadavere e inquinamento delle prove

La lite degenera a Galatone, accoltellamento fuori da una paninoteca

A Galatone la lite fuori dalla paninoteca degenera in accoltellamento. Ferito un uomo del posto, poi medicato al pronto soccorso. Si cerca ora il responsabile. Al setaccio i video delle telecamere di sorveglianza

GALATONE- Durante una lite all’esterno di un pub spunta un coltello: ferito un uomo di Galatone. È successo nella tarda serata di ieri. Accompagnata in ospedale, la vittima è stata dimessa poco dopo.

Corriere della droga a 73 anni: leccese arrestato in Emilia Romagna

A Finale Emilia, in provincia di Bologna, finisce in manette un 73enne leccese. Assieme al collega operaio, è stato ritrovato con quasi 4 chili di marijuana proveniente dall'Albania

FINALE EMILIA- Corriere della droga a 73 anni: in manette è finito un leccese residente a San Pietro in Casale, in provincia di Bologna, arrestato quattro giorni fa assieme ad un 39enne di Cento.

Braccianti sfruttati nei campi: tre denunce

Denunciati tre rumeni: uno perchè ritenuto il procacciatore di manodopera alla scopo di destinarla al lavoro presso terzi, mentre gli altri due in quanto collaboravano col primo

GINOSA MARINA- Tre cittadini di nazionalità romena, domiciliati a Marina di Ginosa, sono stati denunciati dai carabinieri per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nei campi.

Minori detenuti, dopo le chiusure arriva l’ispezione ministeriale

Il prossimo 2 marzo Lucia Catellano svolgerà ispezioni e dovrà affrontare anche il nodo Lecce, dove è chiuso da un anno l'Istituto Penale Minorenni,

LECCE- Dopo l’annunciata chiusura della struttura ministeriale di assistenza ai minori e le proteste dei lavoratori, sarà a Lecce il prossimo 2 marzo Lucia Catellano, direttore generale dell’esecuzione penale esterna e messa alla prova. Svolgerà ispezioni e dovrà affrontare anche il nodo Lecce, dove è chiuso da un anno l’Istituto Penale Minorenni, i cui locali sono stati già destinati ai detenuti adulti.

275: operai ancora in strada, una battaglia cominciata sei mesi fa

Sei mesi fa cominciò la battaglia del comitato dei lavoratori pro 275, nel frattempo per loro nulla è cambiato. Ed oggi nuova domenica in strada per far sentire la loro voce

MAGLIE- E’ cominciata esattamente 6 mesi fa la battaglia del Comitato dei lavoratori pro 275 e ancora una volta questa è stata una domenica di protesta lungo l’arteria statale all’altezza di Scorrano.

Ubriaco, inveisce contro agenti: denunciato

Agenti in azione nei pressi della stazione, dove è stato bloccato un marocchino urbriaco che ha dato in escandescenza. Il giovane è stato denunciato

LECCE- Paura sabato pomeriggio, quando un marocchino ha iniziato a dare in escandescenza in Piazzale Massari, nei pressi della stazione ferroviaria. Sul posto è stato necessario l’intervento di una Volante. L’uomo era ubriaco e in   mano aveva una bottiglia di birra. Alla vista degli agenti ha iniziato a inveire contro di loro, con un oggetto in plastica che aveva appena prelevato dall’immondizia.

Tentano di sminare i carabinieri speronandoli: nei guai madre e figlio

A bordo di un'auto sprovvista di assiciurazione. Per evitare i controlli dei carabinieri li speronano e scatta l'inseguimento: nei guai madre e figlio

SAN VITO DEI NORMANNI- Madre e figlio sono stati arrestati dai carabinieri di Brindisi dopo un pericoloso inseguimento avvenuto nella notte, lungo la provinciale S. Vito dei Normanni-Brindisi.

Si schianta con lo scooter e consegna droga ai soccorritori, ma erano finanzieri

Non bastava l'incidente e l'ospedale, la sfortuna gli ha fatto scattare le manette. E' accaduto a un giovane brindisino che, dopo lo schianto in scooter, ha consegnato la droga ai "soccorritori" finanzieri

BRINDISI- Dopo l’incidente, le manette. E’ accaduto sabato sera a Brindisi, all’angolo tra via Togliatti e via Lanzillotti. Un 26enne, in sella al suo scooter, per cause ancora da accertare, si è schiantato contro un’auto ed è stato subito aiutato da alcuni  passanti, a cui ha consegnato la sua borsa.

In casa con un chilo di cocaina: arrestato 53enne

Muratore insospettabile finisce in manette. Gli agenti hanno trovato in casa due borselli con all'interno circa 950 grammi di cocaina suddivisa in 38 involucri

TARANTO- Un insospettabile muratore di 53 anni è stato arrestato dagli agenti della sezione ‘Falchi’ della Questura di Taranto per la detenzione finalizzata allo spaccio di quasi un chilogrammo di cocaina. La droga era nascosta in un appartamento della città vecchia di proprietà dell’uomo.

Otranto-Corfù in meno di tre ore: da giugno attivo l’aliscafo per la Grecia

Da giugno a settembre sarà attivo l'aliscafo per i collegamenti veloci tra il porto di Otranto e Corfù e l'isola di Paxos: traversate in meno di tre ore e possibilità di gite in giornata

OTRANTO- Due ore e mezza per arrivare a Corfù, meno di quattro ore per raggiungere l’isola di Paxos: l’estate 2017 sarà la stagione dei collegamenti veloci tra il Salento e la Grecia. Dal 29 giugno, infatti, e fino a settembre, sono ripristinate le partenze e gli arrivi dal porto di Otranto tramite un aliscafo di ultima generazione.

Nuovo codice contabile, Università e Magistratura si confrontano

In un convegno organizzato nel rettorato università e magistratura si sono confrontate sui dettagli e applicazioni del nuovo codice contabile

LECCE- Massimo Occhiena, ordinario di Diritto Amministrativo dell’Università di Sassari e Vittorio Raeli, Magistrato della Corte dei Conti, insieme nella sala conferenze del rettorato per l’incontro di studio “Il nuovo codice di giustizia contabile. Dialoghi con l’Università e la Magistratura”. L’evento è promosso dalla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali “Vittorio Aymone” e dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’ Università del Salento.

Perde il controllo della moto: muore centauro di 17 anni

Tragedia nel pomeriggio lungo la provinciale Tricase-Miggiano. Un 17enne a bordo di una moto ha perso all'improvviso il controllo del mezzo ed è finito contro un albero. Violento l'impatto, per lui non c'è stato nulla da fare.

TRICASE- È morto dopo aver perso il controllo della sua moto finita prima contro un muro, poi su un albero. Vito Scarascia, un ragazzo di appena 17 anni di Tricase, è stato sbalzato sull’asfalto e per lui non c’è stato nulla da fare. Una tragedia avvenuta alle 16,30 sulla provinciale che collega Tricase a Tiggiano . I soccorritori del 118, arrivati sul posto non hanno potuto salvargli la vita.

Fatale schianto in moto. Dolore su Fb: “Non sarà un addio ma un arrivederci. Vito R.I.P.”

Ha perso il controllo della moto e si è schiantato contro un albero morendo sul colpo. Pioggia di dolore su Facebook per il giovane studente di Tricase: " Non sarà un addio ma sarà un arrivederci. Riposa in pace Vito"

TRICASE- Tradito dalla sua stessa passione. Vito Scarascia è volato via durante un  giro in moto. La tragedia si è consumata sabato pomeriggio sulla Tricase-Tiggiano. Al momento non è ben chiara la dinamica dell’incidente, si sa solo che questa volta ha perso il controllo della sua due ruote finendo fuori strada: prima andando a sbattere contro un muretto, poi contro un albero. Uno schianto fatale, che purtroppo gli è costato la vita.

Copertino, molotov contro agenzia funebre: locale distrutto

Attentato incendiario, a Copertino, contro un'agenzia funebre. Qualcuno ha lanciato una molotov contro il locale, che è stato distrutto dalle fiamme. I carabinieri indagano e analizzano le immagini delle telecamere di sorveglianza.

COPERTINO-  Una bottiglia incendiaria lanciata da qualcuno su uno scooter in corsa. Così è stata semidistrutta -i danni sono ingenti, stimati al momento in circa 20mila Euro- l’agenzia funebre Mosè di Copertino.

Blitz delle guardie zoofile in un canile di Taviano: animali malati e mai curati

Cani malati e mai curati, alcuni non avevano il microchip e non erano stati vaccinati. Scatta il sequestro di 25 esemplari e di parte della struttura nel canile Emmepi di Taviano. Il proprietario è stato denunciato per maltrattamento di animali.

TAVIANO- Blitz  del Nucleo di Polizia Giudiziaria delle Guardie Zoofile A.E.O.P. di Nardò, al comando dal Coord. Provinciale Antonio Russo, nel canile di Taviano, dove da tempo era stata segnalata la cattiva detenzione di alcuni animali. 

“Subito confronto”: i sindacati Cisl- Uil scrivono al dg Asl Silvana Melli

Per i sindacati bisogna dare immediato avvio al confronto così che possa incrociare in modo produttivo le determinazioni assunte nella cabina di regia sui fondi FERS-FSE del Piano Regionale 2014-2020

LECCE- A seguito dell’accordo sottoscritto il 12 dicembre scorso sul Piano di Riordino Sanità Pugliese con il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, le segreterie provinciali della Cisl e della Uil di Lecce hanno scritto al  direttore generale della Asl di Lecce Silvana Melli per chiedere un confronto urgente.

L’amarezza di Tito Schipa junior: “leccesi, ecco perchè ho un brutto carattere”

In un post su Fb Tito Schipa junior spiega il motivo della sua amarezza nei confronti della città: mio padre ha finanziato grandi opere ora in abbandono, e i suoi cimeli destinati ad un museo sono finiti nei sacchi della spazzatura. Valanga di commenti indignati.

LECCE- Amarezza e delusione, e la constatazione che a volte, ferite rimaste aperte portano ad indurire gli animi, così da apparire, all’esterno, ciò che non si è. È una lettera aperta, un messaggio ai leccesi, il post pubblicato su Fb da Tito Schipa junior, figlio di uno dei più illustri rappresentanti di questa terra nel mondo, ma che la Lecce delle istituzioni sembra aver dimenticato.

Imprese balnerari: strategie per i prossimi 20 anni

“valorizzare le strutture balneari del posto giungendo a 20 anni oggi e 30 anni domani di concessioni demaniali”. Di questo e tanto altro ancora si è parlato oggi al convegno  organizzato da Federbalneari, presso il castello carlo v

LECCE- “Le imprese balneari del Salento: strategie per i prossimi 20 anni“. Questo il titolo del convegno al Castello Carlo V di Lecce, organizzato da Federbalneari e che ha visto la partecipazione di esperti del settore: l’ing. Renato Papagni (presidente Federbalneari), l’avvocato- amministrativista il prof. Pier Luigi Portaluri, l’avv. Anna Maria Ciardo (consulente legale Federbalneari Salento), l’avv. Giusi Margiotta

Corsa Federlab Puglia: rinnovo cariche direttive 2017-2020

Conferme e new entry nel direttivo di Corsa Federlab Puglia. Oggi il rinnovo delle cariche direttive per il triennio 2017-2020.

LECCE- Si è riunito sabato mattina il direttivo di Corsa Federlab Puglia, “Associazione di categoria che accoglie ed aggrega aziende accreditate che operano nella Sanità “, per il rinnovo delle cariche direttive per il triennio 2017-2020.

Truffe on line: da Gallipoli la polizia smaschera e denuncia i responsabili in tutta Italia

Cinque truffatori che avevano raggirato, con finte vendite on line, diverse vittime residenti nella zona di Gallipoli, sono stati scoperti e denunciati dagli agenti del Commissariato gallipolino. In un caso, la truffa ammontava a 6mila Euro.

GALLIPOLI- Smascherati cinque truffatori che, da diverse località italiane, hanno frodato malcapitati utenti di piattaforme on line, residenti nel comprensorio di Gallipoli. Il caso più singolare è stato quello denunciato dal titolare di un’edicola-ricevitoria al quale sono stati spillati, nel giro di pochi minuti, quasi 6.000 euro da un finto funzionario Sisal che, presentatosi con lo pseudonimo di “Luca Rossini” ed utilizzando adeguato linguaggio tecnico, aveva indotto l’edicolante a eseguire quattro bonifici, su carte prepagate intestate a due donne di 60 e 31 anni, entrambe residenti nella provincia di Pistoia, poi denunciate all’Autorità Giudiziaria per truffa in concorso, con il sedicente funzionario.

Abusi su una compagna di classe: 5 minori a processo

Avrebbero palpeggiato e aggredito la studentessa che frequenta l'ultimo anno delle superiori: 5 studenti minorenni sono accusati di violenza sessuale

BRINDISI- Cinque studenti, tutti minorenni, di una scuola superiore di Brindisi, sono accusati di violenza sessuale nei confronti di una loro compagna di classe ed andranno a processo con rito abbreviato, condizionato all’ascolto di alcuni testimoni. I ragazzi sono accusati a vario titolo di violenza sessuale nella sua forma più lieve, e di molestie.

“Fischietto oltre il muro”: 12 detenuti diventano arbitri

Successo all’interno della casa circondariale di Lecce grazie al progetto del Centro Sportivo Italiano ‘Fischietto oltre il muro’: 12 giovani detenuti, dai 25 ai 35 anni, hanno ritirato l’attestato di direttori di gara

LECCE- Si è concluso il corso di formazione per arbitri di calcio, 12 giovani detenuti, dai 25 ai 35 anni, hanno ritirato l’attestato di direttori di gara, le divise e i fischietti. E’ successo all’interno della casa circondariale di Lecce (unica città del Sud Italia), grazie al progetto del Centro Sportivo Italiano ‘Fischietto oltre il muro’.

Infiltrazioni mafiose: sciolto il Consiglio comunale di Parabita

Dal governo la scure sul Comune di Parabita: Consiglio sciolto per infiltrazioni mafiose. Dopo l'operazione Coltura, l'arresto dell'ex vicesindaco e le indagini della commissione d'accesso, la decisione finale

PARABITA-Tanto tuonò che piovve. Anzi, su Parabita è proprio il diluvio: su proposta del ministro dell’Interno Marco Minniti, il Consiglio dei Ministri “ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni da parte della criminalità organizzata”. La ghiogliottina è calata sull’amministrazione di Alfredo Cacciapaglia. Lo aveva annunciato ai nostri microfoni il prefetto di Lecce Claudio Palomba, poco prima di Natale: l’opzione scioglimento era concreta, tra quelle prospettate dalla Prefettura di Lecce al Viminale.

Prefetto: “Scioglimento inevitabile. Messaggio al territorio: lo Stato c’è”

PARABITA-“Un atto inevitabile“. Per il prefetto di Lecce Claudio Palomba troppo grave quanto emerso sulla vicenda Parabita. Ora una commissione straordinaria si insedierà per 18 mesi.

Scioglimento per mafia, l’incubo 26 anni dopo. Cacciapaglia: “un oltraggio”

26 anni fa, vennero sciolti i Consigli comunali di Gallipoli e Surbo. Da allora, nessun altro. Ora lo scossone per il territorio. Per il sindaco Cacciapaglia lo scioglimento è "un oltraggio per Parabita". Si valuta il ricorso al Tar Lazio

PARABITA- Parabita è il terzo Comune sciolto per mafia nella storia della provincia di Lecce. Il territorio ripiomba nell’incubo che ha vissuto 26 anni fa: il 30 settembre 1991, l’allora ministro dell’ Interno Vincenzo Scotti propose al governo lo scioglimento di diciotto amministrazioni locali ritenute “inquinate”. Tra queste c’erano anche Gallipoli e Surbo. Erano quelli gli anni ruggenti della Sacra Corona Unita.

Novant’anni di Confindustria, il presidente boccia: “Puglia caso Nazionale”

Celebrati nel pomeriggio i novant'anni di Confindustria Lecce, alla presenza del presidente nazionale Vincenzo Boccia: "La Puglia è strategica non solo per il Mezzogiorno. E' – ha detto – un caso nazionale"

LECCE-La Puglia come “questione nazionale” e “traino del Mezzogiorno”. E il Sud come motore di una Italia coesa. Le parole chiave dell’assemblea per i novant’anni di Confindustria Lecce vengono da lontano. E guardano lontano.
L’associazione rivendica il suo ruolo di rappresentanza degli interessi del sistema produttivo locale, guarda alle istituzioni, alle parti sociali, all’Università, soprattutto. La scelta del luogo, Ecotekne, vuole testimoniarlo.

Si finge cliente e la minaccia con una pistola: caccia al bandito

Tenta colpo nel negozio Oro Idea di Lecce. Il titolare posta le immagini del malvivente su fb. Indagini in corso

LECCE- È caccia al malvivente che in prima serata ha tentato di mettere a segno una rapina nell’attività commerciale Oro Idea, in via Imbriani a Lecce