Droga e armi in un box auto: arrestati zio e nipote

LECCE- Gli agenti della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Lecce, al termine di una complessa ed articolata attività di P.G. finalizzata alla repressione dello smercio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto nella flagranza del delitto di detenzione ai fini di cessione a terzi di sostanze stupefacenti e detenzione di armi: Andrea Saponaro di 28 anni e lo zio Cristian Salierno di 36, già noti alle forze dell’ordine.

Durante un servizio di osservazione gli agenti hanno documentato uno scambio tra Saponaro e due soggetti che, successivamente fermati e controllati venivano trovati in possesso di due involucri, contenenti complessivamente grammi 10 di cocaina.

I due arrestati sono stati bloccati poco dopo nelle immediate adiacenze di un box auto. La perquisizione ha portato al ritrovamento e al sequestro di 400 grammi di hashish; 94 grammi di hashish suddivisi in 20 dosi ; 75 grammi di cocaina; una pistola semi-automatica calibro 9×21 con matricola abrasa, completa di serbatoio con 9 cartucce calibro 9×21 ; una rivoltella calibro 22 marca VOLCANIC modello V22 ;  la somma di 670,00 € in banconote di vario taglio e infine materiale per il confezionamento di singole dosi di droga.

I due sono stati arrestati e portati in carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*