Furto sacrilego in chiesa a Scorrano, ladro incastrato dalle telecamere

SCORRANO- Le telecamere installate nella chiesa madre hanno immortalato il suo volto e così è stato incastrato il presunto ladro del furto sacrilego consumato a Scorrano l’11 novembre scorso. Si tratta di un trentenne di Gagliano del Capo, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

L’occhio elettronico lo aveva immortalato mentre, dopo aver forzato la porta di ingresso, sottraeva circa 150 euro in contanti dalla cassetta delle offerte. Poi ha rubato una catenina in oro con l’effige della Madonna normalmente utilizzata per adornare la statua di Santa Domenica, patrona di Scorrano, durante i noti festeggiamenti. Infine, l’uomo aveva anche orinato sull’altare principale.

Quando i carabinieri della compagnia di Maglie hanno diramato le immagini, i colleghi della compagnia di Tricase hanno riconosciuto subito il 30enne. Nel fine settimana, dunque, sono state effettuate perquisizioni che hanno consentito di rinvenire la maggior parte della refurtiva, che il giovane aveva già impegnato presso un compro oro della zona, oltre agli indumenti utilizzati per compiere il furto. I monili, del valore di circa 500 euro, sono stati restituiti al parroco.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*