Università, Puglia scelta dagli stranieri. A Lecce il Forum Internazionale

BARI – Non è più il tempo di dover fare le valigie per andare a studiare fuori. Oggi le Università pugliesi sono competitive ed attrattive, al punto da tale da essere scelte, sempre più, da studenti stranieri. Si parte da qui per ragionare su cosa potenziare, cosa migliorare e dove andare in futuro. Lo si farà nel Forum Internazionale sulle politiche di accoglienza per il diritto allo studio universitario che ospiterà, a Lecce, 11 ambasciate di Paesi ospiti per un vero e proprio summit formativo

“Si parlerà di diritto allo studio, di servizi, di accoglienza – ha spiegato l’assessore regionale al Diritto allo Studio, Sebastiano Leo, a capo dell’inziativa -, insomma si parlerà di Puglia e di istruzione. E noi siamo fortemente convinti di porre l’istruzione, il diritto allo studio e l’accoglienza al centro dei nostri programmi amministrativi. Questa iniziativa – ha continuato – darà un risultato straordinario, farà conoscere ancora di più la Puglia e sarà sempre più attrattiva. Perché con l’istruzione si possono condividere idee, progetti, si possono costruire nuove tecnologie, si può in tutti i modi produrre quell’innovazione che può dare frutti importanti”.

Per garantire l’eccellenza non bisogna guardare solo a ciò che di positivo c’è, ma anzi bisogna mantenere uno sguardo critico per risolvere le problematiche esistenti: “E’ chiaro, però – ha aggiunto Leo – che ci sono alcune situazioni che vanno affrontate meglio. Chiaramente mi riferisco al sistema generale dei trasporti. Le regioni frontaliere, le regioni del Mediterraneo e quelle europee si muovono anche in base all’appeal che viene dai trasporti, dai servizi e dalle risorse che si mettono a disposizione per il diritto allo studio. La Puglia – ha concluso l’assessore – è un territorio di eccellenza che ha dato tanto, si deve continuare ad investire. Siamo convinti di essere sulla buona strada”.

L’appuntamento è al Castello Carlo V di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*