Lecce: è un mercato difficile. Mancosu è rientrato

Mancosu, capitano del Lecce (foto M. De Virgiliis)
Il direttore sportivo Meluso tra Benzar (a sinistra) e Shakhov

LECCE (di M.C.) – È un calciomercato difficile per il Lecce, tutto si muove su sottili equilibri incastrati in logiche e ragionamenti che devono sempre concatenarsi con le dovute e normali esigenze di bilancio di una società che si è ritrovata anche a dover sborsare ingenti somme per il restyling dello stadio, somme che certamente sarebbero finite sul tavolo dei nuovi acquisti. Altro aspetto importante è che da neopromossa non può certo battere le carte da gioco sul tavolo della trattative ma deve saper attendere e colpire al momento giusto; ci vuole pazienza e oculatezza.
Ciò detto però bisogna evidenziare che immediatamente sono arrivati dei calciatori funzionali al progetto che possono ben figurare in un meccanismo di gioco già rodato che nella scorsa stagione ha dato spettacolo nel campionato cadetto e potrebbe dire la sua nel massimo campionato.
Ovviamente la squadra di Liverani ha bisogno di essere ultimata per avere quella marcia in più da inserire nel rush salvezza con le parigrado.
Il diesse Mauro Meluso sta lavorando alacremente. Sempre in piedi la trattativa per i tre calciatori del Sassuolo e cioè l’attaccante Babacar ed i difensori Goldanica e Dell’Orco, anche se per l’attaccante senegalese c’è la forte intromissione del Genoa, nulla ancora è tramontato ma la sensazione è che l’operazione possa chiudersi per i difensori e non per il centravanti e per tal motivo è stato intavolato un discorso per il bomber greco Mitroglu del Galatasaray, che ha orientativamente le caratteristiche di Yilmaz, inseguito per tanto tempo. Bolle altro in pentola per l’attacco, un nome che ancora non è stato svelato.
Per il ruolo di laterale destro si raffredda la pista che portava all’ex Donati ma si rafforza quella che conduce a Calabresi del Bologna con cui potrebbe crearsi un’asse di mercato che potrebbe far arrivare in giallorosso anche il centrocampista Nagy e chissà, forse, anche l’estroso trequartista Falletti.
Tutto è in divenire e basta guardarsi un po’ intorno per capire che questo calciomercato è difficile per tutte, anche per le big che si sfidano a colpi di denari.
Intanto buone notizie per capitan Mancosu che è rientrato dopo le cure fisioterapiche a Roma ed ha iniziato ad allenarsi in differenziato con altri tre compagni e cioè Shakhov, Benzar e Fiamozzi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*