Elezioni provinciali: a Lecce trionfa Minerva, a Brindisi Rossi, a Taranto Gugliotti

SALENTO – Il centrosinistra, con il supporto di Andare Oltre, si riprende la Provincia di Lecce, incoronando Stefano Minerva, sindaco di Gallipoli, nuovo presidente. Al centrosinistra va anche la Provincia di Brindisi, con Riccardo Rossi, mentre a Taranto vince l’esponente del centrodestra Giovanni Gugliotti, sindaco di Castellaneta, a capo della coalizione “Il patto dei Sindaci”, che ha così avuto la meglio su Rinaldo Melucci, primo cittadino di Taranto.

A Lecce, il verdetto ha confermato i rumors della vigilia: Stefano Minerva ha avuto la meglio su  Gianni Marra, sindaco di Squinzano, incassando il 58 per cento dei voti (638 schede) rispetto al 42 per cento dello sfidante (442 schede). A favorire Minerva, inevitabilmente, sono state le spaccature tra gli avversari, che hanno perso la componente di Andare Oltre, movimento fondato dal sindaco di Nardò Pippi Mellone, che ai microfoni di Telerama ha lanciato un messaggio di sfida al centrodestra dicendo: “E’ quello che si meritano. Si deve ripartire dai giovani e loro devono farsi da parte”. Tra l’altro proprio il voto di Nardò è indicativo: qui Minerva ha ottenuto 18 voti contro i 7 di Marra. Il voto di Lecce è 16 a 16. Regista di questa alleanza è, ovviamente, il presidente della Regione Michele Emiliano, uno dei primi  “cari amici” che Minerva ha contatto a chiusura dei seggi.

A nemmeno un’ora dalla chiusura dei seggi, anche a Brindisi si festeggiava: Riccardo Rossi ha incassato il 65 per cento delle preferenze rispetto allo sfidante del centrodestra Pasquale Rizzo, sindaco di San Pietro Vernotico, fermo al 35 per cento. Rossi, espressione del centrosinistra allargato al civismo, ha delineato da subito le priorità: ambiente, trasporti, il nodo della partecipata Santa Teresa, la battaglia – assieme agli altri presidenti – per un ruolo più consono all’ente.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*