Sanitari del 118 vittima di un’aggressione

LECCE – La Direzione Generale ASL Lecce denuncia l’ennesima aggressione subita dai sanitari del 118. I fatti risalgono a ieri sera, nei pressi dell’ex Galateo. Un’ambulanza del SEUS 118 (proveniente dal vicino ex “Fazzi”) è intervenuta per prestare soccorso alle vittime di un incidente stradale. L’equipaggio – fa sapere il direttore del 118, Maurizio Scardia – si è subito prodigato nel prendersi cura di una donna incinta e di un minore ma, per tutta risposta, i parenti di un’altra donna rimasta coinvolta nel sinistro hanno cominciato a dare in escandescenze, inveendo e minacciando in particolare l’autista dell’ambulanza, che ha poi sporto denuncia assieme agli altri operatori.

La Asl condanna fermamente un episodio che, purtroppo, si inscrive in una catena di accadimenti simili. “Si tratta di atti e comportamenti -scrive l’azienda sanitaria- non degni di una società che possa definirsi civile, perché oltre a ledere la dignità del personale rendono più complicato e difficoltoso lo svolgimento di un pubblico servizio”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*