Contro Xylella, aiuti e colture alternative

LEVERANO- Gli aiuti all’agricoltura salentina messa in ginocchio dal disseccamento degli ulivi causato da Xylella sono pronti. Sono previsti dalla Misura 4.1C e dalla Sottomisura 5.2 del PSR Puglia, illustrati nel corso di un convegno organizzato a Leverano dalla Vueffe Consulting in collaborazione con il Centro Studi Olea – Orto degli Ulivi e la Cooperativa Biosalento. Si è parlato anche di colture alternative all’ulivo.

Per essere precisi, come affermano gli esperti, il fico comune (Ficus Carica) è ospite di altra sottospecie di Xylella denominata multiplex, che per ora da noi non è stata riscontrata. Quindi al momento non sarebbe una specie arborea da consigliare. Inoltre, la Commissione Europea ha autorizzato la possibilità di reimpianto nella zona infetta con cultivar di olio che si siano rilevate resistenti o tolleranti al patogeno. Non ha però precisato quali, delegando il tutto allo Stato Membro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*