Exploit raccolta differenziata in due settimane: svolta a Porto Cesareo, Copertino e Lequile

COPERTINO – Quello che fino a ieri sembrava un obiettivo irraggiungibile diventa a stretto giro a portata di mano: l’innalzamento vertiginoso del livello di raccolta differenziata è realtà nei tre comuni di Copertino, Porto Cesareo e Lequile, tutti parte dell’Aro 3, dove da due settimane è stato attivato il servizio porta a porta con la raccolta anche della frazione organica. L’appuntamento con “Domenica in piazza” per il “gesto giusto” è stato utile anche per questo, per fare il punto sull’andamento del servizio curato da Ecotecnica.

A Copertino, uno dei Comuni già designati come “ricicloni” dalla classifica di Legambiente, la raccolta dell’umido ha fatto schizzare la differenziata all’81 per cento. “Strategicamente, a consentire la svolta è stata la forte collaborazione tra cittadini e commercianti”, ha spiegato il direttore generale di Ecotecnica Federico Zilli. Ognuno per la sua parte, dunque. Confidando nel fatto che il dato ha ancora margini di miglioramento. “Tra qualche giorno – ha annunciato il sindaco Sandrina Schito – verranno installate le fototrappola per combattere il fenomeno dell’abbandono abusivo e consentire di multare chi sporca”.

Lo stand in piazza Umberto I ha fatto il paio con quello di Piazza Nazario Sauro a Porto Cesareo: qui Ecotecnica è subentrata alla vecchia ditta il 5 luglio scorso, nel periodo più critico vista la presenza massiccia di turisti. Dal primo dicembre, poi, anche qui, l’avvio del porta a porta anche dell’organico. Infine Lequile, dove gli ecoinformatori hanno distribuito depliant informativi e il nuovo calendario 2018, in Piazza San Vito: il comune in poco tempo ha raggiunto il 60 per cento di raccolta differenziata.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*