Salvemini sul Pug: “il nuovo piano urbanistico di Lecce parla di noi”

LECCE- “Ora è finalmente possibile andare oltre gli slogan e le immagini suggestive che hanno accompagnato in questi anni la discussione sul tema”. Il candidato sindaco di Lecce per il centrosinistra Carlo Salvemini si prepara così al confronto sul nuovo Pug, il piano urbanistico, della città, la cui proposta è stata approvata nelle scorse ore (“finalmente” dice) dalla giunta, e che ora dovrà essere adottato dal consiglio comunale.
“Il nuovo piano urbanistico parla di noi” -dice Salvemini- “Ora è finalmente possibile entrare nel merito delle scelte politiche che lo nutrono: potremo leggere la relazione di accompagnamento e le norme di attuazione, studiare le tavole, mettere a confronto la città “per come oggi è” con la città “che verrà”.

Il Pug è un tema fondamentale di questa confronto elettorale.Esso è un atto politico, non tecnico: perché proietta Lecce nel futuro; perché definisce il rapporto tra l’interesse pubblico e quello dei privati; perché rivela se e come vogliamo ridurre l’inquinamento e aumentare il verde; perchè dice come miglioriamo la mobilità dei cittadini; perché spiega che idea di sviluppo commerciale si intende perseguire; perché precisa come riqualificare le marine e tutelare la costa; perché chiarisce come l’investimento negli spazi pubblici entra nelle programmazione futura; perché verifica quale possibilità assegniamo alla diminuzione delle diseguaglianze sociali”.

L’invito a discutere del Pug è rivolto a tutti: “È un fondamentale argomento di confronto: tra i cittadini; tra i soggetti organizzati; tra noi candidati sindaci. Non c’è discussione credibile sul futuro di Lecce che possa non parlare del nuovo Pug. Noi siamo pronti. E vogliamo farlo con voi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*